Aprire un blog di viaggi: la storia d’impresa di Travel Fashion Tips

Prodotti menzionati
Passione, studio e determinazione

Travel Fashion Tips è un blog di viaggi e lifestyle nato nel 2013 grazie alla passione di Anna Pernice – la sua fondatrice – per la scrittura, la fotografia e i viaggi. Con il tempo, il blog nato quasi come gioco è diventato un lavoro a tempo pieno. 

Il blog Travel Fashion Tips di Anna Pernice
Credits: Travel Fashion Tips

“Viaggiare, scrivere e fotografare sono da sempre i miei hobby e le mie più grandi passioni. Averle trasformate nel lavoro dei miei sogni è stata una sfida innanzitutto con me stessa. Dopo la laurea in Scienze della Comunicazione e due Master in web marketing ho iniziato a lavorare come responsabile comunicazione in alcune aziende di moda, ma il lavoro d’ufficio mi stava stretto. Appena potevo, cercavo di pianificare una fuga all’estero o un week end fuori porta”, ci ha raccontato Anna.

Ho aperto il mio blog nel 2013 quasi per gioco. All’epoca lavoravo ancora in azienda, ma avere un mio spazio sul web nel quale raccontare le mie passioni mi aiutava ad evadere dalla realtà. Un pò alla volta il blog è cresciuto. È cresciuto perché ci ho investito tanto: ho studiato SEO per riuscire a posizionarlo ai primi posti su Google, ho studiato fotografia per imparare a scattare delle foto professionali e rendere più accattivanti gli articoli che scrivevo ed ho sfruttato la mia formazione in social media marketing per spingere i contenuti che pubblicavo sui social.

L’impegno e la dedizione per aprire l’impresa 

Anna si è dedicata con passione e impegno al suo progetto: “Lavoravo dalle 9:00 alle 18:00 in azienda, e dalle 19:00 all’1:00 di notte al blog. Ho investito tantissimo sul mio progetto di blogging e fatto tanti sacrifici a livello personale. Ma i sacrifici un po’ alla volta mi hanno ripagata e nel gennaio 2015, dopo quasi due anni di blogging, mi sono licenziata da un contratto a tempo indeterminato ed ho iniziato a fare la blogger a tempo pieno.”

“All’inizio non è stato facile. Ero abituata ad avere uno stipendio mensile, tredicesima e quattordicesima, ma il diventare imprenditrice di me stessa, il gestirmi da sola orari e tempi è stata la scelta più bella che potessi fare!
Inizialmente i guadagni del solo blog erano piuttosto minimi, ma un pò alla volta, con costanza e determinazione, sono riuscita ad avere uno stipendio mensile con il solo lavoro di blogger, a comprare casa, fare un mutuo ed iniziare ad avvalermi di collaboratori esterni.”

Anna Pernice con il suo libro“Nel 2016 ho pubblicato un libro con i consigli su come diventare blogger “Manuale per aspiranti blogger” edito dalla Dario Flaccovio Editore, andato sold out in un anno e mezzo ed oggi alla seconda edizione aggiornata, e per il secondo anno consecutivo il mio blog è considerato tra i 40 blog di viaggi più influenti d’Italia.

Ciò conferma che in quel lontano 2013 ho fatto la scelta giusta, nonostante all’epoca nessuno credesse nel blogging e nemmeno io immaginavo che un hobby potesse trasformarsi nel lavoro che tutti sognano!”

Tra gli ostacoli incontrati durante il percorso c’è stato lo scetticismo delle persone che non capivano che un blog di viaggi potesse essere un lavoro a tutti gli effetti. 

L’importanza del digitale per le imprese secondo Anna Pernice

Riguardo al digitale, Anna ha raccontato: È importantissimo, perché è comunque la parte fondamentale del mio lavoro.”

Anna ha scelto GoDaddy su consiglio della piattaforma di blogging su cui aveva aperto il suo blog, e si ritiene soddisfatta.

Ascolta l’intervista che GoDaddy ha fatto ad Anna Pernice in occasione del GoTour legato al concorso Vere Imprese, contest dedicato alle PMI, imprese individuali e tech-startup italiane che si è svolto nel 2019.