Bing Webmaster Tools: come usarli per la SEO del tuo sito

L'arma vincente per essere il primo

Bing Webmaster Tools (nella versione italiana “Strumenti Webmaster Bing”) è uno dei segreti più preziosi dell’internet marketing. Offre tantissime opzioni che vengono incontro alle esigenze di webmaster, consulenti e operatori di marketing, migliorando la SEO dei loro siti internet o blog. Purtroppo però, pochi webmaster conoscono Bing, così come son molti meno gli operatori di marketing che utilizzano questo account per webmaster ricco di funzionalità.

I miei clienti, molto spesso, si sorprendono quando menziono Bing Webmaster Tools. La maggior parte delle persone nemmeno è al corrente della sua esistenza, e preferisce focalizzare l’attenzione solamente su Google Search Console. Non fraintendiamoci, sono il primo a consigliare l’utilizzo di Google Search Console, ma allo stesso tempo credo sia importante saper utilizzare Bing Webmaster Tools se si lavora in ambito SEO.

Perché Bing Webmaster Tools è importante

Siamo tutti a conoscenza dello strapotere di Google nel web. Sono il primo a dire – o a sentir dire da altri – “Googla questo” o “Chiedi a Google”. La ricerca su Google è diventata una parte fondamentale della nostra vita quotidiana.

Raramente le persone fanno menzione del motore di ricerca Bing e tantomeno parlano di Bing Webmaster Tools.

Mentre questo può essere accettabile per una persona normale, diventa qualcosa di inammissibile per un marketer o un proprietario di un sito internet. In realtà tante persone usano il motore di ricerca Bing e il loro numero è sicuramente più elevato di quanto si possa immaginare.

Il report delle statistiche sul mercato di febbraio 2019 mostra questi numeri in merito ai motori di ricerca utilizzati:

  • Google = 92,92%
  • Bing = 2,38%
  • Yahoo! = 1,79% (le ricerche sono “powered by Bing”)
  • Baidu = 1,03%
  • YANDEX RU =0,55%
  • DuckDuckGo = 0,38%

Dal momento che Bing alimenta sia il motore di ricerca omonimo che Yahoo Search, la sua percentuale nel traffico totale delle ricerche supera il 4%. Il che sembra comunque un numero irrisorio se comparato al quasi 93% di Google, ma attenti a non sottovalutarlo.

Un 5% di incremento nel traffico da ricerche può avere un impatto considerevole sul numero di visite e interazioni di un sito web.

Inoltre, come bonus aggiuntivo, riceverai alcuni preziosi spunti SEO dal report di Bing e dai suoi strumenti di diagnostica.

Aree chiave in Bing Webmaster Tools

Un account Bing Webmaster Tools ti fornirà grandi spunti e insight nelle seguenti aree chiave:

i Miei siti

La lista “My Sites” ti consente di gestire più siti internet e ti fornisce un rapido report sulle performance del sito nel motore di ricerca. È molto utile per i consulenti SEO o per gli operatori di marketing che gestiscono più di un sito internet.

Dashboard

La Dashboard ti consente di visualizzare un sommario dei dati chiave su un sito o blog specifico. Ti condurrà a scoprire aree importanti di Bing Webmaster Tools come l’attività sul sito, le sitemap XML, le chiavi di ricerca più utilizzate, i link inbound e gli strumenti di diagnostica.

Come migliorare la SEO del tuo sito

Configurazione del sito

L’area di configurazione di Bing Webmaster Tools ti permette di visualizzare i dati a proposito delle sitemap XML, degli URL inoltrati e sugli URL bloccati. Puoi verificare le proprietà, rifiutare link e aggiungere utenti. Puoi anche elencare i tuoi profili social, affinché Bing possa comprendere la tua presenza sul web in modo completo.

Reports & Data

La sezione Report e dati ti mette a disposizione info importanti sulle keyword e sul traffico di ricerca, sulle pagine più visitate, sulla mobile friendliness, sull’acquisizione dati, oltre ad offrire preziosi consigli per migliorare lo stato di salute della SEO on-page del tuo sito web.

Quest’ultima parte è davvero utile per chi ha poca familiarità con la SEO e le varie sfaccettature dell’ottimizzazione on-page.

Diagnostica e strumenti

La sezione Diagnostica ti offre info e assistenza su attività come il testare un sito web responsive da mobile, la ricerca di keyword, l’estrazione dei volumi di ricerca, il controllo del markup dei dati strutturati e la revisione della capacità del tuo sito di aderire alle best practice in campo SEO.

Come usare i tools per la SEO

Notifiche del centro messaggi

Il Message Center di Bing Webmaster Tools ti fornisce una gran varietà di notifiche sui dati chiave relativi al tuo sito internet o blog. Vengono inclusi errori di acquisizione, problemi nella sitemap, errori interni e notifiche sui malware. Diversamente da Google Search Console, Bing ti permette di settare le preferenze per la comunicazione via e-mail. Questa è una cosa molto apprezzata dai consulenti e dalle agenzie che gestiscono più account per i loro clienti.

Nota dell’autore: Se gestisci più siti per lo stesso cliente, dai uno sguardo a GoDaddy Siti Pro. Con Siti Pro puoi accedere a tutti i tuoi siti WordPress da una singola dashboard. Potrai inoltre modificare temi o aggiungere plugin a tutti i siti contemporaneamente o addirittura ignorare o disattivare in toto gli aggiornamenti.

Configurare un account Bing Webmaster Tools

Se hai verificato il tuo sito o blog con Google Search Console, non avrai troppi problemi a configurare il tuo account Bing Webmaster Tools. Il processo è molto simile e la verifica funziona quasi allo stesso modo.

Ecco quattro rapidi passaggi che dovrai seguire per creare e gestire un account webmaster su Bing:

1. Apri un account Microsoft

Prima di creare il tuo account webmaster Bing, devi attivarne uno su Microsoft (a meno che tu non lo abbia già). Se usi Hotmail o Outlook.com, probabilmente ne avrai già uno a disposizione. Nel caso in cui tu non abbia un account Microsoft, registrati gratuitamente tramite l’apposita pagina di registrazione.

2. Crea un account con Bing Webmaster Tools

Per farlo devi semplicemente cliccare su Accedi sulla pagina Bing Webmaster Tools e registrarti.

Aggiungi e verifica il tuo sito

Una volta creato l’account Bing Webmaster Tools, puoi aggiungere un sito a Bing (o più di uno) al tuo account. Per farlo è sufficiente inserire l’URL del tuo sito nell’apposito box (“add a site”, cioè “aggiungi sito”).

Una volta fatto, dovrai verificare ogni sito utilizzando un’autenticazione di file XML, un’autenticazione di metatag o aggiungendo un record CNAME al tuo DNS. Se stai usando WordPress, puoi adoperare Yoast SEO Plugin per ricevere assistenza durante il processo.

4. Carica una mappa del sito

Infine, è arrivato il momento di aggiungere la tua sitemap all’account, in modo che Bing possa avere una lista completa degli URL da analizzare e acquisire.

Questo è un passo fondamentale e non devi assolutamente saltarlo.

Bing Webmaster Tools supporta 4 formati differenti di file per le sitemap. Sono inclusi i tradizionali file XML sitemap, ATOM 0.3 e 0.1, RSS 2.0 e file Text (contenenti un URL per riga). In quanto consulente SEO, ti raccomando di usare una sitemap XML, in modo che il tuo software CMS possa continuare automaticamente ad aggiornarla man mano che il tuo sito o blog cambia.

Aiuto e tutorial su Bing Webmaster Tools

Una caratteristica che adoro di Bing Webmaster Tools è il facilissimo accesso ai file di assistenza. Ci sono talmente tanti tutorial molto ben fatti e guide per webmaster e blogger, che non potrei riassumerli in un unico post. Purtroppo per il momento queste risorse sono disponibili solo in lingua inglese, quindi se non avete praticità con la lingua potreste avere qualche difficoltà. Ecco comunque una lista completa delle risorse disponibili su Bing Webmaster Tools, che potrai trovare facilmente nella sezione “Help Center“:

How to Configure My Site

    • Image Feed Specification
    • Sitemaps
    • Media RSS (mRSS) Video Feed Specification
    • Submit URLs to Bing
    • Ignore URL Parameters
    • Crawl Control
    • How to Manage Deep Links
    • Block URLs from Bing
    • How to Disavow Links
    • Connected Pages
    • Geo-Targeting Your Website
    • Verify Ownership
    • How to Add Users

Using Reports & Data

    • Page Traffic Report
    • Page Mobile Friendliness
    • Index Explorer
    • Search Keywords Report
    • Using SEO Reports
    • Using the Inbound Links Tool
    • Crawl Information Report

Using Diagnostics & Tools

    • Mobile Friendliness Test Tool
    • Keyword Research Tool
    • Fetch as Bingbot
    • Verify Bingbot Tool
    • Markup Validator
    • SEO Analyzer
    • Site Move

Messages & Alerts

    • Using the Message Center
    • Set Email Alert Preferences
    • Crawl Error Alerts
    • Alert: Same Canonical URL

Content Removal

    • Remove Broken Links/Outdated Cache

Content Guidelines

    • Webmaster Guidelines
    • 404-Pages Best Practices
    • Marking Up Your Site with Structured Data
    • Link Building

Malware & Spam

    • Malware Re-Evaluation
    • Phishing Re-Evaluation

Advanced Topics

    • How to Verify Bingbot
    • How to Create a Robots.txt File
    • How to Optimize Silverlight and Other RIA-based Content
    • Robots Meta tags
    • First Click Free

FAQ

    • Why do I get notifications from Bing Webmaster Tools?
    • Why is My Site Not in the Index?
    • How Can I Remove a URL or Page from the Bing Index?
    • Which Crawlers Does Bing Use?
    • Where can I submit feedback?
    • HTTPS: Which cipher suites can I use for Bingbot?

Getting Help & Support

    • Webmaster Support
    • Report a Bingbot issue
    • Bing User Help Topics

Widgets & Downloads

    • Knowledge Widget
    • Bing XML Sitemap Plugin

Bing Places for Business Help

Questa lunga lista di istruzioni e guide semplifica incredibilmente i settaggi e l’utilizzo di un account Bing Webmaster Tools. Non solo rende la SEO più efficiente ma potrebbe addirittura considerarsi una ottima guida per imparare la SEO.

Altre meraviglie SEO da Bing

Così come Google, Bing fornisce e prova a fornire una grande trasparenza nella ricerca. L’Help Center sopra menzionato è soltanto una delle aree di assistenza disponibili.

Eccone altre aree che potrebbero aiutarti a familiarizzare con Bing search:

Linee guida per Bing Webmaster

Le linee guida ti forniscono info di base su contenuti, link, utilizzo dei social media, indicizzazione, elementi tecnici SEO come tempo di caricamento, file robots.txt, sitemap e tag canonici. Ciò che però è più importante sono le info specifiche che Bing fornisce circa l’ottimizzazione on-site del sito. Bing infatti, mette a disposizione una lista completa degli elementi SEO on-page necessari per un buon posizionamento.

Strumenti di supporto per Webmaster

Le opzioni di supporto Bing consentono agli utenti di richiedere assistenza direttamente a Bing e ottenere aiuto su argomenti inerenti al crawling, all’indicizzazione e alla verifica degli account.

Blog di Bing Webmaster

Bing dispone di diversi blog, ma quello che può esserti più d’aiuto in ottica SEO è quello dedicato a Webmaster. I post vengono pubblicati sporadicamente, ma le informazioni contenute sono utilissime per capire di cosa Bing necessita da un webmaster e dai suoi siti internet.

Adopera Bing ed espandi il tuo raggio d’azione SEO

Un punto chiave per avere successo in ambito SEO è capire cosa hai bisogno di fare e perché devi farlo. Gli strumenti di supporto presenti su Bing Webmaster Tools ti aiuteranno a fugare qualsiasi dubbio.

Se il tuo sito internet o blog non viene visitato attraverso il motore di ricerca Bing, è ora di adoperare Bing Webmaster Tools e seguire i consigli di Bing. Puoi star certo che non rimarrai deluso!

Rebecca Gill
Rebecca Gill ha un background a tutto tondo nel campo del business e più di 20 anni di esperienza nel settore vendite e marketing online. Oltre a gestire le attività giornaliere di Web Savvy Marketing, Rebecca offre anche consulenze SEO, coaching SEO, pubblica corsi SEO online e gestisce un podcast sulla SEO. Ama insegnare le strategie SEO più innovative e aiutare le aziende a farsi conoscere online.