Bubble Emotions: un’impresa tra turismo esperienziale e strumenti digital

Prodotti menzionati
Notti sotto le stelle

Avete mai sognato di dormire sotto le stelle nel comfort di un’accogliente stanza di albergo? Bubble Emotions è una piccola impresa italiana specializzata nel turismo esperienziale che con le sue Bubble Suite e le strutture glamping offre alle persone la possibilità di trascorrere notti indimenticabili.

Abbiamo incontrato Stefano, Matteo e Luca Bellocchio, fondatori di questa azienda, che ci hanno raccontato il loro business e come utilizzano gli strumenti digitali per dargli visibilità.

Bubble Emotions: foundersDi che cosa si occupa Bubble Emotion? Qual è la storia di questa impresa e la filosofia che la guida? 

Bubble Emotion si occupa di turismo esperienziale. La nostra missione è incentivare il settore con più potenzialità del nostro Paese, il turismo, tramite l’installazione e la gestione di strutture esperienziali. Abbiamo fatto delle nostre Bubble Suite l’attore principale della nostra comunicazione ma ci occupiamo di una gamma molto ampia di strutture, dalle Geodetiche alle Tende Safari.

Quali sono i vostri consigli per creare e aprire un’impresa come la vostra? 

Serve una visione forte verso un turismo innovativo e a contatto con la natura. La nostra impresa gestisce quotidianamente consulenze per altre attività che vogliono iniziare a lavorare nel mondo del Glamping e del turismo esperienziale. Sul nostro sito web abbiamo una pagina dedicata a questo tipo di richieste e trattiamo ognuna in maniera personalizzata poiché ogni caso è diverso. Bisogna considerare il contesto e le esigenze, le soluzioni possono essere molteplici.

Gli strumenti digital come il sito web, hanno aiutato la vostra attività a crescere e a farsi conoscere dal pubblico? In che modo li sfruttate?

Bubble Emotions: suite sotto le stelleIl digital è uno strumento fondamentale per la visibilità che genera. Usiamo ogni giorno i Social Media per portare traffico sul nostro sito, anche tramite collaborazioni con Influencer. SEO e SEA sono inoltre elementi chiave per una strategia omnicanale

Quali impatti ha avuto la diffusione del Coronavirus sulla vostra attività e come avete superato eventuali difficoltà? 

Come tutti nel settore turistico, abbiamo avuto grosse perdite dovute al lockdown. La ripartenza però ci ha restituito una determinazione in più. Anche grazie alla crescente richiesta da parte del mercato di soluzioni che garantissero privacy e contatto con la natura.

La strada per aprire un’attività di successo può essere lunga. Da cosa è partito tutto e cosa vi ha ispirato? Cos’è che vi ha fatto decidere di mettervi in gioco e di aprire questa impresa? 

Bubble Emotion è un’attività familiare. L’ispirazione è arrivata da nostro padre Stefano che è riuscito con la sua passione a portarci tutti sulla barca. Ognuno, poi, ha messo in gioco le sue competenze per portare l’azienda a crescere sotto tutti i punti di vista.

Qual è stata un’esperienza del percorso imprenditoriale che ricordate con soddisfazione? 

Bubble Emotions: stanza sotto le stelleNon c’è un momento in particolare. C’è grande soddisfazione ogni volta che ad un cliente brillano gli occhi davanti alle nostre strutture. Ogni volta che ospitiamo delle proposte di matrimonio. Ogni volta che ci fanno i complimenti o che riceviamo recensioni positive. Tutto questo ci spinge ad andare aventi per fare ancora meglio.

C’è stato un momento di svolta per Bubble Emotion? Qualcosa che vi ha dato quello “slancio in più” per superare eventuali difficoltà? 

La svolta principale è stata la trasformazione digitale di tutti i processi che ci ha permesso di aumentare l’efficienza delle nostre attività. Abbiamo sviluppato un sito che ci permettesse di mostrare al meglio tutte le nostre strutture con un sistema di prenotazione automatico che ha diminuito considerevolmente il lavoro operativo connesso a questa attività. 

Avete un sogno per la vostra attività, uno o più obiettivi che vorreste raggiungere? 

Ci piacerebbe avere una delle nostre strutture in tutte le regioni d’Italia. 

L’esperienza è una grande maestra. Raccontateci un errore da evitare quando si apre un’impresa come la vostra, sulla base di ciò che avete imparato e di quello che non ha funzionato per voi. 

Bubble Emotions: soggiorno della suiteIn piccole startup come la nostra è molto importante dividere i compiti e le attività di tutti i componenti in modo da essere sempre tutti allineati. Ci vuole un po’ di tempo per capire quale attività è più adatta ad ognuno sulla base delle attitudini e dei talenti. Questo è un insegnamento che ci è arrivato dall’esperienza.

Date ai lettori un consiglio per aumentare la visibilità online sulla base di ciò che ha funzionato per voi. 

Siate i primi a dare una soluzione ad un bisogno. Presidiate quella tematica con la vostra soluzione e la visibilità arriverà da sé.

Perché avete scelto di utilizzare gli strumenti di GoDaddy?

Abbiamo registrato il nostro dominio con GoDaddy perché è stato il primo punto di riferimento quando abbiamo cercato questa risorsa online. 

Chiara è una Web Content Specialist laureata in comunicazione digitale. Da 7 anni lavora nel mondo digital come content strategist e copywriter. Le piace scrivere, ha una passione per il dinamico mondo della comunicazione online, il rock e la pizza.