Come diventare influencer in pochi passi

Prodotti menzionati
Scopri come diventare popolare e attirare l'attenzione dei brand

Con il boom dei social (e di Instagram in particolare) è arrivata alla ribalta la figura dell’influencer. In Italia, la prima e più famosa in assoluto è Chiara Ferragni, ma si potrebbero nominare molti altri nomi. Il successo di questi personaggi ha ispirato tantissimi a seguire le loro orme cercando di diventare delle star del web per guadagnare con Instagram e le altre piattaforme. La domanda che molti si pongono, dunque, è: come si diventa influencer?
In questo articolo ti spiegheremo come diventare influencer e guadagnare grazie ai post sponsorizzati e alle collaborazioni con i brand.

Prima, però, cerchiamo di capire cos’è un influencer e cosa fa. 

Influencer: significato e tipologie

Un influencer è una persona che ha acquisito notorietà sul web, viene seguita da un numero grande – o da una determinata nicchia – di persone e viene riconosciuta come una figura esperta in un determinato settore, ad esempio nel campo della moda, dei viaggi, della tecnologia e via dicendo. 

Un influencer, quindi, viene visto dai suoi follower come una figura di riferimento, e qui risiede il suo “valore” per i brand, cioè nel fatto che può influenzare le decisioni di acquisto delle persone che lo seguono.

Per fare un esempio pratico: se un influencer del settore moda con 1 milione di follower indossa un capo della marca X, farà una grande pubblicità al brand e quest’ultimo ne guadagnerà sia in pubblicità che in ricavi da un eventuale aumento delle vendite del capo in questione. 

Tipologie di influencer

Solitamente gli influencer vengono classificati in base al numero dei loro follower. Secondo la classificazione diffusa dalla Association of National Advertisers statunitense, i social influencer possono essere distinti in: 

  • Micro-influencer: hanno da 50 a 25.000 follower. In Italia vengono sempre più ricercati dalle aziende perché di solito i loro seguaci sono molto fedeli e più coinvolti.
  • Influencer di medio livello: hanno tra 25.001 a 100.000 follower.
  • Macro-influencer: con più di 100.001 follower.

Diventare influencer può sembrare facile, ma non è esattamente così. Non è da tutti, infatti, riuscire a attirare l’attenzione di tanti follower e brand. Occorre mettere in pratica alcune strategie e condire il tutto con un po’ di creatività e originalità. 

Di seguito ti spiegheremo come diventare influencer e ti illustreremo alcune mosse per diventare popolare su Instagram e le altre piattaforme per attirare così l’attenzione dei brand. 

Come diventare influencer

Segui questi step fondamentali per diventare un influencer:

  1. Scegli il tuo settore e il tuo pubblico di riferimento
  2. Apri i tuoi profili social
  3. Pianifica i contenuti e pubblica con regolarità
  4. Attira nuovi follower
  5. Inizia a contattare i brand
  6. Continua ad impegnarti per crescere

Bene, iniziamo!

1. Scegli il tuo settore e il tuo pubblico di riferimento

Come diventare influencer: scegli il tuo settore

Qual è la tua passione? Ti piacciono la moda e lo stile, il make-up, i viaggi oppure sei un esperto di tecnologia, di videogiochi, di vita eco-sostenibile e via dicendo? Nonostante il settore della moda e della bellezza sia sicuramente il più gettonato dagli aspiranti influencer, ci sono molti altri campi in cui è possibile creare una propria nicchia di follower affezionati, cosa che ti aiuterà ad attirare l’attenzione dei brand che operano nel settore. 

L’importante è che tu scelga di promuoverti come “esperto” di un argomento che ti piace veramente, altrimenti i tuoi follower capiranno in poco tempo che dietro al tuo profilo non c’è una vera passione. 

Una volta scelto il tuo settore, pensa anche a quale sarà il tuo pubblico di riferimento (genere, età, interessi, stile di vita, ecc.) e a quali argomenti può essere particolarmente interessato. Questo studio è fondamentale per capire come creare dei contenuti efficaci e pertinenti, che attirino l’attenzione della tua audience di riferimento. 

Correlato: Influencer marketing: cos’è e come fare una campagna

2. Apri i tuoi profili social

Instagram è sicuramente la piattaforma di riferimento per la maggior parte degli influencer, ma in alcuni casi potrebbe essere più efficace partire da un canale YouTube o una pagina Facebook. Se sei un esperto di tecnologia, ad esempio, creare un tuo canale su YouTube ti permetterà di pubblicare video con tutorial approfonditi, oppure con recensioni di prodotti e device che hai provato. In poche parole, devi tenere conto del tipo di contenuti che produrrai: foto e video molto brevi sono perfetti per Instagram e Facebook mentre video-tutorial, recensioni e simili sono più adatti a YouTube. 

Puoi iniziare concentrando i tuoi sforzi su una singola piattaforma social e poi aprire in un secondo momento anche gli altri profili, adattando la tua comunicazione alle caratteristiche di ogni piattaforma. 

Non dimenticare, poi, che creare un blog è un altro modo per creare uno spazio tutto tuo che ti può permettere di guadagnare grazie a post sponsorizzati, affiliazioni e vendita di spazi pubblicitari.

3. Pianifica i contenuti e pubblicali con regolarità

Come diventare influencer: pianifica i contenuti

Una volta che hai aperto i tuoi profili social, è arrivato il momento di iniziare a proporre contenuti in modo regolare per attirare e mantenere l’interesse dei follower.
Ricorda che i tuoi contenuti devono essere creati con cura, pensando sia alla qualità visiva/audio, sia al valore aggiunto che questi dovrebbero portare a chi ti segue. 

4. Attira nuovi follower

Si sa, per diventare influencer veri e propri bisogna riuscire ad attirare l’attenzione di un numero considerevole di follower. Ti avvertiamo: occorre avere pazienza, non arriveranno centinaia di nuovi seguaci al giorno e ti sconsigliamo di comprare follower perché le aziende tendono a capire subito se il tuo pubblico è “finto” e non realmente interessato ai tuoi contenuti. 

Le regole per attirare follower “veri” e realmente interessati sono essenzialmente 3: 

  1. Creare contenuti di qualità e originali: realizza foto o video che siano caratterizzati da uno stile ben definito. Ti servirà per diventare “visivamente riconoscibile”. Ovviamente i contenuti che proporrai dovranno anche contenere qualcosa di interessante.
  2. Utilizzare gli hashtag in modo strategico: su Instagram in particolare, gli hashtag permettono di far apparire i tuoi contenuti nelle relative liste, rendendoli facilmente visibili anche da chi non ti segue… ancora. Quando pubblichi una foto, scegli gli hashtag con attenzione. Se ti interessa attirare un pubblico italiano usa hashtag in italiano, mentre se punti a dei follower internazionali usali in inglese.
    In generale, ti consigliamo di usare hashtag brevi, cioè formati da singole parole come #viaggio #amore ecc. È difficile, infatti, attirare l’attenzione di un pubblico ampio usando hashtag lunghi e complessi come #QuantoMiPiaceViaggiare.
    N.B.: Gli hashtag sono utili anche su YouTube. Su questa piattaforma, il modo per rendere più visibili i tuoi contenuti è quello di ottimizzare il titolo, la descrizione, i tag e gli hashtag in base ad una parola chiave scelta accuratamente (keyword).
  3. Interagisci con gli altri utenti: visita i profili di utenti che si occupano del tuo stesso argomento, metti like e commenta le loro foto o video. In questo modo saranno incentivati a visitare il tuo profilo e ad iniziare a seguirti. 

Ricorda che l’interazione è importantissima per attirare e mantenere alta l’attenzione dei follower.

5. Inizia a contattare i brand

Come diventare influencer: contattare i brand

Con un po’ di pazienza e dedizione il numero dei tuoi follower dovrebbe iniziare ad aumentare e dovresti iniziare così ad attirare automaticamente l’attenzione dei primi brand. Attenzione: se ti occupi di moda non pensare di riuscire subito a stringere accordi con Dior o Chanel; a meno che tu non abbia milioni di follower sarà difficile conquistare l’attenzione di marchi di lusso, ma non disperare! Non è detto che con impegno e dedizione tu non arrivi al tuo obiettivo. 

Per iniziare ad attirare l’attenzione dei brand che cercano influencer, lascia qualche commento sotto ai loro profili social o taggali nei tuoi contenuti. Mano a mano che il numero dei tuoi follower aumenterà, diventerà più facile che i brand stessi ti contattino per una collaborazione. 

6. Continua ad impegnarti per crescere

Ti abbiamo spiegato come diventare un influencer in pochi passi, ma purtroppo non tutto accade dall’oggi al domani. Per attirare follower e continuare a farli crescere è necessario impegnarsi con costanza e avere pazienza. Con una buona strategia e contenuti di qualità i frutti del tuo lavoro pian piano arriveranno.

Curiosità: un corso di laurea per diventare influencer 

Come abbiamo già detto, diventare un influencer di successo non è una cosa semplice. Per questo un’università telematica italiana, la E-Campus, ha deciso di inaugurare un corso di laurea per diventare influencer. Per la precisione, si tratta di un corso di laurea triennale in Scienze della Comunicazione con percorso “Influencer”.

Il corso, come si legge sul blog dell’ateneo, ha l’obiettivo di “preparare una figura in grado di esercitare la propria attività in maniera professionale”.