Come vendere su internet oggetti fatti a mano: i siti migliori

Fai conoscere le tue creazioni online

Per gli artisti di oggi possono essere necessari degli sforzi immani per conquistare un posto nelle gallerie d’arte e nelle esibizioni. Immagina se invece la stessa mole di lavoro ti consentisse di raggiungere migliaia o addirittura milioni di persone (cioè molte di più se comparate a quelle che possono vedere il tuo lavoro dal vivo) consentendoti di vendere i tuoi lavori. Questo è quello che ti permettono di fare i migliori siti per vendere creazioni artistiche.

La questione ti interessa? Allora scopri come vendere su internet oggetti fatti a mano, creazioni artigianali e opere artistiche.

Devo davvero vendere la mia arte?

Le ragioni per cercare i migliori siti che vendono creazioni artigianali sono tante: maggiore esposizione, migliore definizione della tua identità artistica e miglior compenso per tutto il tempo, le risorse e il duro lavoro che hai dedicato alla tua arte.
Infatti, se sei uno che prende sul serio la vita da artista, essere presente on-line è essenziale.

Secondo l’Hiscox Online Art Trade Report del 2017, il mercato online dell’arte ha continuato a crescere in maniera esponenziale – fino al 15% per un totale di 3.75 miliardi. Se pensi che là fuori non ci sia qualcuno disposto ad acquistare la tua arte, è arrivato il momento di ricrederti.

Ricorda, solo perché vuoi vendere online non significa che internet debba costituire Il tuo limite. Vendere creazioni artigianali online è una perfetta integrazione alle tue capacità di sviluppare contatti e relazioni di persona.

Dopo aver mosso i tuoi primi passi online, scoprirai che ci sono un sacco di opzioni.
Creare un sito internet appositamente dedicato a mostrare e vendere i tuoi lavori sarà più facile è molto più economico di quanto avresti mai pensato.

Quali sono i migliori siti su cui vendere creazioni artigianali?

Quando parliamo dei migliori siti per vendere oggetti e creazioni artistiche è meglio restare sul semplice. Certamente i siti più grandi ricevono moltissime visite, ma la loro dimensione e il loro scopo potrebbero darti la sensazione che non siano focalizzati sull’arte e sugli artisti quanto dovrebbero. Vediamo insieme i più importanti.

Ricorda che di solito ogni sito web richiede una percentuale per ogni vendita, e questa percentuale può variare a seconda dei casi.

Amazon art

Vendere su internet oggetti fatti a mano: Amazon Art www.amazon.com

Nel 2013 Amazon ha lanciato Amazon Art, una piattaforma dedicata esclusivamente alle creazioni artistiche che ti permette di vendere dipinti, stampe o fotografie. Sfortunatamente, però, lavori tridimensionali come le sculture non vengono accettati.

Per cominciare a vedere la tua arte online devi innanzitutto ricevere l’approvazione come Venditore e poi selezionare un piano per la vendita. Ogni piano ha i suoi costi, ma ricorda che Amazon vanta circa 180 milioni di visitatori ogni mese. È molto probabile, quindi, che presto i soldi spesi ti torneranno indietro.

eBay Collective

Come vendere artigianato online: www.ebay.com

Il maggior competitor di Amazon è eBay Collective. Si tratta dell’area dedicata all’arte di uno dei più famosi e grandi marketplace. Diversamente da Amazon, però, sarai tu a dover pensare alle opzioni di vendita e ai pagamenti. Puoi scegliere di mettere i tuoi pezzi all’asta o di venderli ad un prezzo prestabilito. eBay può contare ogni mese su circa 96 milioni di visite.

DeviantArt

DeviantArt è unico nel suo genere e può contare su una community molto forte, oltre al fatto che permette di effettuare il download dei lavori disponibili.

DeviantArt mette a disposizione tante altre risorse, e ogni artista può commentare il lavoro degli altri. Ci sono anche dei lati negativi, ovviamente, a cominciare dal metodo di consegna e dal nome stesso del sito (l’aggettivo “deviante” potrebbe non essere sinonimo di affidabilità).

Etsy

Come vendere oggetti fatti a mano online: etsy.com

Sebbene Etsy possa essere associato maggiormente alla vendita di oggetti fai da te online, dispone anche di un marketplace per l’arte. Il sito è una piattaforma sulla quale l’anno scorso circa 30 milioni di acquirenti hanno speso oltre 2,8 miliardi di dollari.
Etsy offre una buona assistenza agli artisti a fronte di un compenso basso per le vendite.

C’è qualcos’altro che posso fare per vendere la mia arte online?

Come ti abbiamo già spiegato, i migliori siti per vendere creazioni artistiche e artigianali possono integrare le vendite che effettui già “dal vivo”.
Per lo stesso motivo creare il tuo sito online su cui vendere la tua arte è il modo perfetto per espanderti e andare oltre le potenzialità offerte da Amazon o DeviantArt. Devi solo seguire tre semplici passi:

1. Registra il nome di un dominio

Come Deviant Art – che usa DeviantArt.com come nome dominio –  avrai bisogno di un nome dominio per il tuo sito. Il tuo nome vero (o quello d’arte) è un’ottima soluzione nel caso in cui fosse disponibile. Tuttavia, oggigiorno le nuove estensioni per siti internet ti consentono di dare un tocco di personalità in più. Cerca di andare oltre il solito .com e prova estensioni come .art e .gallery per i tuoi indirizzi web.

2. Scegli una piattaforma eCommerce

Per “piattaforma” intendiamo un’applicazione che ti consente di costruire il tuo sito web e di usarlo per vendere i tuoi lavori. Ci sono tantissime piattaforme che semplificano il lavoro anche alle persone meno esperte dal punto di vista tecnologico.
Avrai soltanto bisogno di un certificato SSL (che mette al sicuro i pagamenti online) e sarai pronto per iniziare.

GoDaddy, ad esempio, offre un servizio di hosting WordPress che semplifica la vita a chi vuole vendere online, grazie ai plugin eCommerce.

3. Aggiungi immagini e testi

I migliori siti web per vendere arte e artigianato online consentono ai visitatori di avere informazioni sull’artista, e il tuo sito non deve essere da meno. Scrivi una “dichiarazione artistica” da aggiungere alla pagina “Chi sono” del tuo sito.

Procurati delle immagini delle tue opere in alta definizione: questi file possono essere abbastanza pesanti, quindi è meglio comprimerli in modo che il visitatore non debba aspettare a lungo per vedere l’anteprima della tua opera d’arte.

È un gran momento per essere artisti

Mentre il momento vero e proprio della creazione artistica non è cambiato nel corso dei secoli, il modo di vendere arte è mutato notevolmente. Diversamente da Michelangelo, che doveva aspettare che la gente entrasse nella cappella Sistina per ammirare i suoi famosi affreschi, ora, grazie a internet, puoi mostrare le tue opere a tantissime persone nel mondo.