Come diventare Responsabile delle Risorse Umane

Diventa un professionista nel settore HR

Il settore delle risorse umane o, per dirla all’inglese, delle human resources (HR), ormai è andato ben oltre il semplice svolgimento di funzioni amministrative. Oggi, in qualità di responsabile delle risorse umane puoi contribuire a dare forma all’intera organizzazione e alla crescita dei suoi dipendenti.

In questo settore in rapida crescita puoi essere responsabile di una serie di mansioni, tra cui la gestione delle performance, il reclutamento di nuove figure, la gestione delle relazioni con i dipendenti, la retribuzione, la formazione e lo sviluppo dei dipendenti a tutti i livelli.

Anche se ci sono diversi ruoli nelle Risorse Umane, tutti condividono gli stessi obbiettivi: guidare l’azienda verso il successo e aiutare i dipendenti a sviluppare il loro potenziale.

Le persone sono solitamente attratte dal settore HR perché vogliono sostenere lo sviluppo dei dipendenti, migliorare la cultura aziendale e ricoprire un ruolo importante nelle decisioni strategiche di business. Una carriera come professionista delle risorse umane ti consente di utilizzare una varietà di competenze, anche mentre programmi il tuo avanzamento di carriera.

4 passi per diventare responsabile delle risorse umane

Pronto a iniziare una carriera nel settore delle risorse umane? Questi cinque passi possono aiutarti a raggiungere il tuo obbiettivo.

  1. Valuta le tue capacità.
  2. Familiarizza con le posizioni nelle Risorse Umane.
  3. Ottieni la giusta formazione.
  4. Inizia in piccolo.

Sei pronto a scoprire se hai quello che serve? Allora continua a leggere.

1. Valuta le tue capacità

Responsabile risorse umane: soft skills

Il primo passo è quello di valutare le tue competenze e determinare se diventare responsabile HR è la strada giusta per te. Ogni aspetto delle HR comporta la gestione delle persone, delle loro sfide, delle loro carriere e del loro futuro in azienda. Praticamente, sarai come un rappresentante del servizio clienti interno nella tua azienda, quindi dovrai essere affidabile, disponibile e aperto al confronto.

Se vuoi avere successo come responsabile delle risorse umane, dovrai avere queste cinque caratteristiche chiave:

  1. Obiettività. Poiché sarai il mediatore in situazioni di tensione, dovrai essere in grado di affrontare ogni questione come un rappresentante imparziale.
  2. Capacità di comunicazione. La capacità di articolare i propri pensieri e di comunicarli in modo chiaro sarà fondamentale per la tua carriera. 
  3. Empatia e disponibilità. I dipendenti non dovrebbero mai aver paura di entrare nel tuo ufficio per manifestare una preoccupazione o fare una domanda. Devi valorizzare e comprendere i sentimenti degli altri, senza farti coinvolgere troppo emotivamente.
  4. Capacità di rimanere calmo sotto pressione. Ci saranno molti momenti in cui dovrai pensare in modo rapido e logico.
  5. Affidabilità. Gestirai dati sensibili e la tua azienda dovrà fidarsi della tua capacità di proteggerli. L’integrità è la base per diventare un responsabile delle risorse umane di successo.

2. Familiarizza con le posizioni HR

Prima di saltare nel campo delle risorse umane, fai un po’ di ricerche. Conduci una ricerca di lavoro per le posizioni HR e scopri di più sulle mansioni e sulle qualifiche richieste. Esiste una gamma piuttosto vasta di figure professionali HR, quindi trova ciò che ti interessa e vedi quali posizioni si adattano alle tue capacità.

I nomi delle posizioni e le responsabilità variano da azienda a azienda.
 

Anche le dimensioni di un’azienda giocano un ruolo nella suddivisione delle mansioni HR. Vuoi essere il “tuttofare” in una piccola impresa o lavorare in un team di professionisti delle risorse umane in una grande azienda?

Le posizioni HR presso le organizzazioni più piccole ti daranno più varietà di mansioni e maggiori responsabilità fin dall’inizio. I datori di lavoro più grandi avranno maggiori opportunità di avanzamento, ma i loro team HR sono solitamente divisi in dipartimenti specializzati in singole mansioni, come la pre-assunzione, il reclutamento, i benefit, le relazioni con i dipendenti e, talvolta, la gestione del libro paga. Ricerche approfondite ti aiuteranno a decidere quale sia la dimensione del datore di lavoro e quale il titolo professionale più adatto a te.

Durante la tua ricerca, alcune posizioni diffuse per le risorse umane su cui indagare sono:

  • HR Generalist
  • HR Assistant
  • HR Manager/Responsabile delle Risorse Umane
  • HR Executive/Direttore delle Risorse Umane
  • HR Specialist/Specialista delle Risorse Umane
  • HRIS (Human Resources Information Systems)
  • HR Consultant
  • HR Analyst/Analista delle risorse umane
  • Recruiter
  • Payroll Specialist/Manager

Come parte della tua ricerca, non dimenticare di crearti una rete di contatti – è uno dei modi migliori per avere una visione del settore delle risorse umane dall’interno. Entra in contatto con altri professionisti del settore delle risorse umane e non aver paura di chiedere la loro opinione sui percorsi di carriera. I contatti che crei potrebbero anche portare a un colloquio o a un’offerta di lavoro.

3. Ottieni la formazione giusta 

Responsabile risorse umane: formazione

I professionisti delle risorse umane hanno una vasta gamma di percorsi formativi. Non ci sono regolamenti sulla formazione, l’esperienza o la certificazione necessaria per diventare un professionista delle risorse umane. Tuttavia, molte posizioni richiedono almeno una laurea specialistica o un master.

Una laurea in ambito umanistico (ad esempio sociologia o psicologia), oppure in scienze politiche, giurisprudenza o economia, offrirà le migliori basi per una carriera come responsabile delle risorse umane.

Sono disponibili, poi, master in risorse umane specifici, che includono una formazione su temi come economia, comportamento organizzativo, psicologia e comunicazione, relazioni con i dipendenti, diritto del lavoro, policy, benefit, strategie di reclutamento e modelli di retribuzione. 

Se cerchi un corso o un master specifico per la formazione nel settore delle risorse umane, assicurati che ti prepari nei seguenti ambiti:

  • Management
  • Contabilità
  • Gestione degli stipendi
  • Relazioni con i dipendenti
  • Recruiting
  • Formazione

Questi tipi di corsi di formazione ti forniranno le conoscenze necessarie per crescere come professionista delle risorse umane.

4. Inizia in piccolo

La maggior parte delle posizioni di medio livello HR richiede da uno a tre anni di esperienza, e le posizioni di livello manageriale possono richiedere da cinque a dieci anni di esperienza, se non di più.

Quindi, come si inizia la propria carriera nelle Risorse Umane quando non si ha nessuna esperienza? Se stai ancora studiando per ottenere la laurea, approfitta delle opportunità di stage connesse al tuo corso. Se non hai avuto l’opportunità di fare un tirocinio e hai una laurea in un settore correlato, inizia a cercare posizioni base (entry-level) nel settore delle risorse umane. Alcune di queste sono:

  • Impiegato delle Risorse Umane
  • Assistente Risorse Umane

Anche se una posizione entry-level potrebbe non sembrare allettante, ti aiuterà a farti strada nel settore.

In conclusione

Se sei alla ricerca di un percorso di carriera che si allinei con la tua voglia di aiutare gli altri a raggiungere il loro pieno potenziale, allora una carriera come responsabile delle risorse umane sarà profondamente gratificante per te. Dopo tutto, un’azienda è valida solo quanto lo sono i suoi dipendenti, e i dipendenti sono validi solo quanto lo è il team delle risorse umane.

Tiffany Servatius
Tiffany Servatius è la Presidente di Elite Aesthetics, una palestra di personal training situata a Tempe, Arizona. Gareggia nelle competizioni nazionali in bikini e ha la passione per la salute e il fitness. Ha un forte background educativo in kinesiologia e psicologia, e ha conseguito un MBA e un Master in Gestione delle Risorse Umane. Quando non sta allenando i clienti o non si sta preparando per una gara, la si può trovare ad abbuffarsi di waffle.