Divina Skull: vendere gioielli unici grazie ai tool digitali

Il teschio come "maschera di vita"

Camilla e Susanna Alisi, due sorelle diverse ma “complementari”, sono la mente e il cuore di Divina Skull, una linea di gioielli originale e colorata nata in una bottega artigiana di Firenze. Disegnati da Camilla e realizzati da mani esperte unendo con maestria oro, argento e smalti, gli anelli Divina Skull spiccano tra le varie creazioni in mostra nelle vetrine della loro “fucina dei sogni”, situata nel centro della città.

Grazie all’originalità delle loro creazioni e ai tool digitali, la linea Divina Skull è riuscita a farsi conoscere da un pubblico sempre più ampio, e oggi il sito è diventato uno strumento fondamentale per mettere in mostra e vendere questi gioielli unici.

Abbiamo parlato con Camilla, che ci ha raccontato la storia di Divina Skull e ci ha spiegato in che modo il sito web e i social hanno aiutato la loro attività.

Divina Skull:
A destra e a sinistra, Camilla e Susanna Alisi

Di che cosa si occupa Divina Skull e qual è la sua storia?

Divina Skull è una collezione nata all’interno della Alisi Gioielli. Volevamo sviluppare un progetto di anelli “teschio” che fossero un po’ diversi, divertenti e colorati, per ricordarci che dobbiamo gioire di ogni istante della nostra vita!

Cosa serve, sia a livello pratico che “personale”, per aprire un’attività come la vostra? 

Forse un po’ di sana follia… il nostro desiderio è stato sempre quello di lavorare insieme, siamo due sorelle vicine di età che vanno molto d’accordo. Certo è un gran salto nel buio, bisogna essere pronti ad accogliere quello che arriva nel buono e nel cattivo tempo.

Gli strumenti digital come il sito web, hanno aiutato Divina Skull a crescere e a farsi conoscere? 

Non avere un sito web o averne uno fatto male o non aggiornato è come andare ad un appuntamento con un possibile cliente senza biglietto da visita… il colore e la grafica del biglietto danno la prima immagine di noi insieme al nostro aspetto, curato, lavato e pettinato.

Stiamo cercando di curare meglio la parte dei social e il sito web ci ha dato la possibilità di collegarli per la vendita.

Specialmente nell’ultimo anno, questo aspetto è stato fondamentale. Poter interagire, anche arrivando dai social, con una “base” professionale è indispensabile, quindi usiamo il sito sia per vendere che come vetrina.

Divina Skull: gioielli in vetrinaQuali impatti ha avuto la diffusione del Coronavirus sulla vostra attività e come avete superato eventuali difficoltà? 

Il Coronavirus è stato ed è tuttora devastante. La città di Firenze è deserta e abbiamo perso la clientela di passaggio. Stiamo superando le difficoltà perché negli anni abbiamo costruito bene, ci siamo create una base di clienti affezionati che comunque si rivolgono a noi per acquistare oggetti particolari, e con i quali possiamo interagire anche a distanza.

La strada per diventare un’attività di successo può essere lunga. Da cosa è partito tutto e cosa vi ha ispirato? Cos’è che vi ha fatto decidere di mettervi in gioco e di intraprendere questo percorso? 

Come dicevo prima, era il desiderio di due sorelle bambine. Dopo la scuola avevamo preso due strade diverse ma conciliabili che con il tempo si sono avvicinate fino ad incrociarsi… e non poteva andare meglio di così!

Qual è stata un’esperienza del percorso imprenditoriale che ricordate con soddisfazione? 

Sono state tante le tappe importanti in 20 anni di attività. Una che ricordo con gioia è quando è tornato da noi un cliente americano dopo 5 anni che non veniva a Firenze. Ci ha mostrato la sua lista di cose da fare in città e la prima riga era il nostro nome… emozione pura! Un’altra è successa pochi giorni fa, quando una ragazza che è venuta in negozio ci ha mostrato il portachiavi che le era stato regalato diversi anni fa dalla mamma che non c’è più e ci ha detto “voi rendete le persone immortali”. Ho quasi pianto…

Un anello Divina SkullC’è stato un momento di svolta per la vostra attività? Qualcosa che vi ha dato quello “slancio in più” per superare eventuali difficoltà? 

In tanti anni di attività ci sono stati tanti alti e bassi. Fortunatamente abbiamo sempre trovato l’entusiasmo per andare avanti, spalleggiandoci a vicenda. L’importanza di fare un lavoro che ci piace, di avere il desiderio forte di fare una cosa insieme, il bene assoluto che ci vogliamo, sono tutti pezzi importantissimi di un puzzle complesso.

Avete un sogno per Divina Skull, uno o più obiettivi che vorreste raggiungere? 

Ci piacerebbe molto che uno dei nostri anelli potesse essere indossato da un personaggio famoso (donna o uomo) per mostrare a tanti che i nostri gioielli sono unici, personalizzabili, preziosi, giocosi, emozionali, belli e portabili tutti i giorni.

L’esperienza è una grande maestra. Raccontateci un errore da evitare quando si apre un’attività come la vostra, sulla base di ciò che avete imparato e di quello che non ha funzionato per voi. 

Bisogna focalizzarsi su un obiettivo preciso. Tante volte la rosa delle prospettive è infinita ma è sbagliato cercare di andare in tutte le direzioni. È meglio concentrare le proprie energie su un unico “traguardo” da raggiungere.

Date ai lettori un consiglio per aumentare la visibilità online sulla base di ciò che ha funzionato per voi. 

Bisogna essere aperti al futuro. Noi siamo entrambe cinquantenni e la tecnologia non fa parte del nostro background. È indispensabile addentrarsi nelle cose che non sappiamo per imparare e (perché no) per cambiare idea.

Perché avete scelto di utilizzare gli strumenti di GoDaddy?

Non conoscendo la tecnologia abbiamo chiesto consiglio a chi di tecnologia se ne intende, e ci è stato consigliato di utilizzare gli strumenti di GoDaddy!

Chiara è una Web Content Specialist laureata in comunicazione digitale. Da 7 anni lavora nel mondo digital come content strategist e copywriter. Le piace scrivere, ha una passione per il dinamico mondo della comunicazione online, il rock e la pizza.