Facebook retargeting: cos’è e come farlo con Facebook Ads

Products mentioned
Attira il tuo pubblico

I proprietari di aziende come te hanno bisogno di qualcosa di più di una semplice pagina Facebook famosa per agganciare i clienti. Non dovrai solo trovare il pubblico giusto, ma avrai anche bisogno di sviluppare una strategia di Facebook retargeting per stare davanti agli occhi di quelli che hanno già visitato la tua pagina o il sito web.

Molti imprenditori si rivolgono alla pubblicità su Facebook per raggiungere il loro pubblico di riferimento.

Con un sacco di formati pubblicitari tra cui scegliere, c’è quasi sicuramente uno che soddisfa le tue esigenze pubblicitarie. Ma ancora più potenti delle scelte di formato degli annunci sono le opzioni di targeting degli annunci che Facebook offre.

Puoi impostare manualmente caratteristiche come l’età, il sesso, lo stato della relazione, gli interessi e la posizione. Mentre questo ti permetterà di puntare al tuo target ideale, potrebbe però lasciare fuori alcuni membri chiave del tuo pubblico che potrebbero non avere tutti questi dettagli nei loro profili (o che non soddisfano il tuo target demografico).

Per iniziare una campagna di retargeting Facebook, dovrai iniziare a creare un pubblico personalizzato per raggiungere i tuoi clienti esistenti concentrandoti sulla tua lista di contatti, sugli utenti della tua applicazione mobile o sui visitatori del tuo sito web – anche se non si sono iscritti alla tua mailing list. Per raggiungere quei visitatori inafferrabili, dovrai installare un pixel di tracciamento di Facebook sul tuo sito web.

Come fare retargeting su Facebook: cos’è un pixel di tracciamento? 

Facebook retargeting: pixel di tracciamento

Un pixel di tracciamento di Facebook (o tracking pixel) collega il tuo sito web alla tua pagina aziendale su Facebook. Facebook fornisce un codice speciale (il pixel di tracciamento) da mettere sul tuo sito web. Questo codice raccoglie i dati dei tuoi visitatori, e questo ti permette di ritargettizzare gli utenti raggiungendoli con annunci pubblicitari in futuro. Tutto ciò è simile a Google Analytics e agli annunci di retargeting di Google.

Potrai anche vedere cosa fanno sul sito web quando ritornano. Inoltre, sarai in grado di monitorare l’efficacia delle tue campagne pubblicitarie su Facebook monitorando le conversioni.

Vantaggi del pixel di tracciamento Facebook

Nella maggior parte dei casi gli imprenditori ricevono più traffico verso il sito web che engagement e “mi piace” sulla pagina Facebook. Probabilmente è così anche per te. E non importa quanto sia buona la tua email per l’iscrizione alla tua mailing list, ottieni comunque solo una piccola percentuale dei visitatori sulla tua lista di email.

Quando aggiungi un pixel di tracciamento di Facebook al tuo sito web, Facebook inizia a raccogliere informazioni sulle persone che hanno visitato il tuo sito. Dal momento che Facebook ha così tante informazioni sui suoi utenti, puoi imparare molto sul tuo pubblico complessivo.

Oltre a raggiungere i visitatori che hanno già visitato il tuo sito web, puoi usare queste liste per creare dei “pubblici simili”. Con queste audience simili puoi ampliare il tuo raggio d’azione e trovare ancora più persone che forse non hanno sentito parlare di te, ma che hanno caratteristiche simili a quelle delle persone che hanno visitato il tuo sito.

Come impostare un pixel di tracciamento di Facebook in 7 passi

Per creare un pixel di tracciamento di Facebook, è necessario avere una pagina aziendale su Facebook e avere un account Facebook Business Manager.

1. Vai in “Impostazioni di Business Manager” all’interno di Business Manager.

2. Fai clic su Pixel sotto “Origine dei dati” nella navigazione a sinistra.

3. Fai clic su “+ Aggiungi” per creare un nuovo pixel.

Se hai già creato un pixel e devi solo copiare il codice, puoi aprire il codice in “Gestione eventi”per accedere al codice e alle istruzioni.

4. Digita un nome per il tuo pixel e inserisci l’URL su cui installare il pixel.

5. Fai clic su “Continua”.

Quando si fa clic su “Continua”, si accettano anche i termini di Facebook Business Tools.

6. Scegli se installare il pixel subito o in un secondo momento.

Per iniziare a installare subito il pixel sul tuo sito web, clicca su “Configura il pixel ora”. Puoi installare un pixel di monitoraggio di Facebook utilizzando un’integrazione di partner o installare il codice manualmente sul tuo sito web.

Facebook offre diverse integrazioni preesistenti, comprese le integrazioni con Website Builder di GoDaddy.

7. Aggiorna l’informativa sulla privacy.

Quando si installa un nuovo tracking sul proprio sito web, è necessario rivedere la propria politica sulla privacy. Assicurati di far sapere ai tuoi visitatori che tipo di tracciamento stai usando sul tuo sito. Soprattutto nel caso di visitatori italiani o provenienti da altri stati europei, dovrai assicurarti di avere il consenso degli utenti. Nella maggior parte dei casi per i cookie (che è ciò che un pixel di tracciamento è), puoi farlo aggiungendo un banner di notifica dei cookie sul tuo sito. Puoi scoprire di più sulle politiche sulla privacy di Facebook qui.

Facebook retargeting: come creare una campagna Facebook Ads 

Come fare retargeting facebook ads

Ora che hai impostato il tuo pixel, dovrai attendere un po’ di tempo. Il pixel non può raccogliere utenti in modo retroattivo, quindi dovrai aspettare di raggiungere almeno 1.000 utenti. Ecco come creare un’audience personalizzata per fare un buon uso di quel pixel di monitoraggio e iniziare la tua campagna di retargeting Facebook.

  1. Scegli il tuo obiettivo di marketing.
  2. Definisci il tuo pubblico.
  3. Scegli dove vuoi che appaiano i tuoi annunci.
  4. Imposta il tuo budget e le scadenze.
  5. Crea i tuoi annunci.
  6. Fai partire e ottimizza le tue campagne.

Questi sei passi ti permetteranno di avviare le tue campagne di retargeting Facebook e di far tornare i visitatori del tuo sito web sul tuo sito.

1. Scegli il tuo obiettivo di marketing

Facebook ti aiuta a misurare e ottimizzare gli annunci in base all’obiettivo della tua campagna, dalla brand awareness alla lead generation alle vendite e alle visite al negozio. 

2. Definisci il tuo Pubblico

Ora è il momento di iniziare ad utilizzare il tuo Pubblico Personalizzato in base ai visitatori del sito web. Puoi anche creare un nuovo pubblico “Lookalike” a partire dal tuo pubblico personalizzato del sito web.

3. Scegli dove vuoi che appaiano i tuoi annunci

Nella maggior parte dei casi, sceglierai i posizionamenti automatici, che permettono a Facebook di massimizzare il tuo budget e di mostrare i tuoi annunci dove è probabile che funzionino al meglio.

4. Imposta il tuo budget e le scadenze

È possibile impostare il budget sulla base di una spesa giornaliera o “a vita”, scegliendo una data di inizio e una di fine.

5. Crea i tuoi annunci

Scegli la pagina e l’account che vuoi utilizzare per i tuoi annunci, seleziona un formato e carica la creatività per il tuo annuncio. I tuoi annunci possono contenere grafica, video e testo, a seconda del formato che hai selezionato.

6. Fai partire e ottimizza le tue campagne

Sfrutta al meglio il tuo budget continuando a ottimizzare le tue campagne in base ai risultati desiderati. Puoi imparare come il tuo pubblico risponde ai diversi tipi di annunci – compresi i tipi di immagini e di testo – effettuando alcuni semplici test.

Tecniche avanzate di retargeting su Facebook

Oltre a targettizzare generalmente chiunque abbia visitato il tuo sito web, ci sono alcune tecniche avanzate che puoi utilizzare per sfruttare al meglio le tue azioni di remarketing su Facebook. Alcune di queste potrebbero richiedere una modifica del codice dei pixel. Assicurati di rivedere le istruzioni più recenti di Facebook sui pixel per impostare i dati sulle conversioni e gli eventi.

Segmenta le tue campagne basandoti sui dati demografici di Facebook combinati con il pubblico personalizzato

Facebook dispone di una grande quantità di dati sui suoi utenti, quindi combinando questi dati con le informazioni sui visitatori del tuo sito web puoi avere strumenti potenti per raggiungere un pubblico di nicchia, come i visitatori che vivono in una determinata regione o che rientrano in una specifica fascia d’età.

Ritargettizza i visitatori di specifiche pagine web

A seconda del tuo mercato, potresti voler rivolgerti a qualcuno che ha guardato una specifica pagina-prodotto o un blog post e non ha convertito. Puoi anche segmentare il vostro pubblico in base alla sua attività sul tuo sito web.

Fai tornare i visitatori che non vedi da un po’

Il pixel di tracciamento di Facebook non solo traccia se qualcuno viene sul tuo sito web, ma traccia anche la frequenza delle visite. Questa tecnica è particolarmente preziosa per i siti di eCommerce quando si lavora per aumentare i tassi di riacquisto.

Sfrutta le audience simili al tuo pubblico

Come ho detto in precedenza, puoi utilizzare i visitatori esistenti per trovare ancora più clienti simili a loro. Questo può ampliare rapidamente il tuo raggio d’azione e aiutarti a trovare nuovi clienti che non sapevi esistessero.

Tra la costruzione del tuo sito web, la creazione di contenuti interessanti, l’ottimizzazione del sito con tecniche SEO, la condivisione sui social media e la pubblicità a pagamento, spendi una grande quantità di tempo e denaro per generare traffico per il tuo sito web. Utilizzando Facebook Custom Audiences e gli annunci di remarketing, è possibile sfruttare al meglio tutto ciò facendo il retargeting dei visitatori del tuo sito sulla piattaforma social più famosa del mondo.

Brandi Johnson
Brandi Johnson è una consulente e coach di marketing con più di 15 anni di esperienza nel marketing online, inclusi il content marketing e l'email marketing. Aiuta gli imprenditori a creare e implementare strategie di marketing che permettano loro di raggiungere gli obiettivi di business in tempi più brevi. Puoi trovarla a scrivere sul suo blog heybrandi.com o puoi iscriverti al suo podcast settimanale. Il suo libro Minimum Viable Marketing: Find the Right Pieces to Build Your Marketing Strategy è disponibile ora.