Gioielli Nove25: la storia e il punto di svolta del brand

Prodotti menzionati
Il segreto del successo dietro una storia d'impresa

Originali, personalizzabili e molto cool, i gioielli Nove25 sono ormai conosciutissimi in tutta Italia, con negozi diffusi in molte città e migliaia di follower che seguono i profili social legati al brand. La storia di questa impresa e del suo successo, però, è iniziata solo pochi anni fa da un piccolo negozio a Milano. Quali sono stati, quindi, gli elementi che hanno portato Nove25 al suo punto di svolta e al successo? E quali sono i suggerimenti del fondatore di questo marchio per chi desidera intraprendere un proprio progetto d’impresa? Per scoprirlo, noi di GoDaddy abbiamo fatto una breve intervista a Roberto Dibenedetto, ideatore di Nove25. Prima, però, iniziamo con la storia di questo brand.

Store Nove25

Nove25 nasce a Milano nel 2005 dall’idea di Roberto Dibenedetto, cresciuto con una passione per la gioielleria, il design, gli accessori e la moda. Tutto inizia in un piccolo negozio, dove i clienti sono immediatamente attirati da una proposta moderna e non convenzionale di gioielli. Ma la vera determinante del successo iniziale di Nove25 è stata la capacità di essere il primo brand ad offrire ai clienti un gioiello personalizzato.

Scopriamo di più sul successo di questa impresa dalle parole del suo fondatore.

Ciao Roberto! Quali sono gli ingredienti del successo di Nove25 e dei suoi gioielli?

La chiave del successo di Nove25 oggi risiede nell’andare oltre il concetto di gioielleria per affermarsi come un Laboratorio Creativo che riesce a tradurre in materia idee e personalità. Nove25 diventa un vero e proprio linguaggio che va oltre l’oggetto, frutto del lavoro di un team fatto di designer, artisti 3D, creativi, artigiani a cui si aggiungono di volta in volta contaminazioni di tatuatori, street artist, musicisti e i clienti stessi.

Ciondolo Ancora Nove25

Come immagini sarà il futuro di Nove25?

Ci stiamo strutturando in maniera molto importante per un’espansione a livello internazionale, con l’apertura di diversi punti vendita in giro per il mondo. Inoltre desideriamo sviluppare, attraverso il nostro configuratore mynove25, la possibilità di crearsi un gioiello completamente personalizzato comodamente seduti a casa o in qualsiasi altro posto.

In che modo avere un sito web ha aiutato il business di Nove25?

È stato fondamentale per il nostro sviluppo, dandoci la possibilità di arrivare dove non avevamo degli store fisici e aiutandoci nella valutazione e selezione delle nuove location. Inoltre, negli ultimi anni, grazie al sito abbiamo avuto la possibilità di proporre il nostro innovativo configuratore.

Qual è stato un punto di partenza nella tua vita professionale?

Sicuramente l’apertura del mio primo negozio.

Qual è stato un punto di svolta nella tua vita professionale?

Riuscire a sviluppare un nuovo concetto di gioielleria contemporanea, andando a mixare tecniche tradizionali di lavorazione con le più attuali tecnologie. 

Personale in store Nove25Qual è stato un punto di arrivo nella tua vita professionale?

Nonostante le tantissime gratificazioni ricevute in questi anni, ritengo di non sentirmi ancora arrivato, c’è la voglia e l’obiettivo di far crescere ulteriormente Nove25, soprattutto in ambito internazionale.

Raccontaci un errore da evitare sulla base della tua esperienza e di quello che non ha funzionato per te.

Cercare fin da subito di essere proiettati verso il futuro avendo una visione a lungo termine.

Dà ai lettori un consiglio per aumentare la visibilità online sulla base di ciò che ha funzionato per te.

Un consiglio che mi sento sicuramente di dare è di essere sempre al passo con lo sviluppo e l’adozione di nuove tecnologie e renderle fruibili a tutta la nostra community.

Perché avete scelto GoDaddy?

Per la semplicità e affidabilità del servizio.

Chiara è una Web Content Manager passata dal mondo dell'editoria a quello del digital marketing per far convivere il suo amore per la scrittura con l'interesse per le nuove tecnologie e la loro dinamicità. Laureata in Teorie della Comunicazione, ha una forte passione per i romanzi storici, la musica elettronica e i gatti.