Cos’è un podcast e come sfruttarlo per il tuo business

Products mentioned
Un due tre... prova!

I podcast sono diffusi ormai da alcuni anni, ma sapevi che possono essere molto utili per il tuo brand? No? In questo articolo ti spiegheremo perché, ma prima andiamo con ordine spiegandoti che cos’è un podcast e cosa serve per realizzarne uno.

Podcast: cos’è e come può essere utile al tuo brand

Secondo quanto riporta Wikipedia, il termine podcast ha due probabili origini che vedono l’unione della parola broadcasting (trasmissione): 

  • con l’acronimo di “Personal on Demand“, oppure 
  • con il termine inglese “pod”, che significa baccello, capsula o contenitore.

A prescindere dall’origine della parola, però, in che cosa consiste un podcast? I podcast sono una serie di file audio o video che possono essere scaricati dagli utenti sui propri dispositivi mobili e che possono quindi essere ascoltati o visti quando si vuole, senza bisogno di avere una connessione internet.
I podcast possono avere la forma di monologhi (in questo caso è necessario avere buone doti da intrattenitore), di dialoghi, di interviste, di guide e di racconto.

A questo punto ti starai domandando in che modo i podcast possono essere utili per il tuo business. Beh, devi sapere che sono degli ottimi strumenti di content marketing.
Con i podcast puoi infatti veicolare verso il pubblico dei contenuti interessanti, divertenti e/o utili associandoli al tuo brand

Se fatto come si deve, un branded podcast può essere considerato come una forma di pubblicità che gli utenti desiderano ascoltare.  

Il principale obiettivo di un branded podcast è quello di generare brand awareness e coinvolgere gli ascoltatori al fine di fidelizzarli e creare una relazione duratura e profonda tra loro e il brand. Detto in parole povere, con questo strumento puoi farti conoscere da un’ampia base di utenti/potenziali clienti e farli “affezionare” al tuo marchio.

Per fare qualche esempio pratico di branded podcast, negli Stati Uniti Tinder – la famosa app di dating – ha creato un podcast dal titolo DTR in cui vengono forniti consigli sul mondo degli incontri online, a partire dalla scelta di una foto profilo efficace fino al modo di contattare una persona e alla preparazione per l’appuntamento vero e proprio. 

Un altro colosso come Microsoft, invece, ha creato il podcast .future in cui vengono affrontati temi legati all’innovazione. 
Insomma, sono molte le aziende che ricorrono allo strumento del podcast per instaurare una relazione duratura con i loro ascoltatori. 

A questo punto affrontiamo la questione più pratica: come si fa un podcast.

Come fare un podcast che sia utile per il tuo business.

Podcast: cos'è e perché dovresti usarlo per il tuo business

Creare un podcast di qualità richiede impegno e dedizione. La pubblicazione di questi contenuti, infatti, di solito segue una cadenza regolare, quindi se decidi di intraprendere questa strada, ricorda che dovrai impegnarti con costanza per creare contenuti sempre nuovi e di qualità.

Rimanendo sul sintetico e concentrandosi su come creare un podcast audio, i passaggi fondamentali da seguire sono tre.

1. Pianifica

Un podcast non può essere improvvisato. Per creare un contenuto che gli utenti continueranno a voler ascoltare e (possibilmente) a condividere, occorre prepararlo strategicamente. Per iniziare, rispondi a queste domande: 

  • Qual è il tuo pubblico di riferimento? 
  • Di che cosa parlerà il tuo podcast? Ad esempio, sarà un racconto coinvolgente ad episodi? Una serie di guide utili o interviste ad esperti di settore? O, ancora, un appuntamento in cui riepiloghi le notizie più interessanti del tuo settore?

Per creare un podcast di successo i tuoi contenuti dovranno essere originali e dovranno fornire un valore aggiunto agli ascoltatori, ad esempio rispondendo a dei loro dubbi, risolvendo un loro problema o intrattenendoli.

Pianifica ogni singola “puntata” con attenzione creando una scaletta degli argomenti. Per non rischiare di annoiare gli ascoltatori ti suggeriamo di includere più voci nel tuo podcast e di mantenerti su una lunghezza massima di 22-23 minuti.

2. Registra

Podcast: come registrarlo

Teoricamente per registrare un podcast non occorre per forza una strumentazione di livello professionale per la registrazione audio. Basta ricorrere alla funzione di registrazione del proprio smartphone o computer, tuttavia la qualità del suono non sarà ottima e questo potrebbe infastidire gli ascoltatori.
Se sei sicuro di voler creare un podcast e di volergli dedicare tempo ed energie sul lungo periodo, ti suggeriamo di procurarti almeno un microfono di buona qualità che sia in grado di isolare i rumori di sottofondo, e delle cuffie.
Una volta registrato l’audio, se lo ritieni necessario puoi procedere con l’editing del file. 

Quando registri il tuo podcast, tieni sempre in mente qual è il tuo target di riferimento e quale tone of voice gli si addice di più. Insomma, se hai un’azienda che produce prodotti per la cura dei capelli, evita di parlare in modo altisonante ma mantieniti su uno stile leggero.

3. Diffondi

Il tuo podcast è pronto? Allora è arrivato il momento di farlo uscire dal tuo computer per farlo ascoltare al tuo pubblico. Come? Basta ricorrere ad una delle piattaforme che forniscono un servizio di podcasting. Tra le più famose troviamo:

  • Spreaker: di origini italiane ma ora con base negli USA, offre la possibilità di creare e pubblicare facilmente podcast (anche in formato live), condividerli su più piattaforme di distribuzione (ad esempio Spotify ed Apple Podcast) e sui social, guadagnare con le inserzioni pubblicitarie, monitorare le performance dei podcast, visualizzare statistiche aggiornate sull’audience e tanto altro ancora.
    Spreaker offre piani gratuiti e a pagamento. I primi, però, hanno funzioni limitate. 
  • Anchor: recentemente acquistata da Spotify, Anchor è una piattaforma su cui è possibile creare, distribuire e monetizzare gratuitamente i propri podcast. Anche Anchor offre la possibilità di condividere facilmente i propri contenuti sui social network e di visualizzare statistiche di base sugli ascolti.

Bene, ora che sai cos’è un podcast e quale vantaggi può offrire al tuo business, dai sfogo alla tua vena creativa e mettiti subito all’opera.
Non appena il tuo podcast sarà online, non dimenticarti di condividerlo sulla tua pagina aziendale su Facebook e sugli altri profili social della tua impresa.