Come ricercare l’intestatario di un dominio

WHOIS ti può aiutare

Scegliere il nome giusto per un dominio è uno dei passi fondamentali per riuscire a stabilire al meglio la tua presenza a livello digitale. Finalmente sei pronto ad acquistarne uno: hai considerato tutti i fattori per scegliere quello perfetto per te e alla fine hai pensato a uno in particolare. Ti siedi al computer per registrarlo e… scopri che è già stato registrato da qualcuno! Cosa fare adesso?

Sebbene inizialmente possa essere un po’ frustrante, ci sono diversi modi per effettuare la ricerca dell’intestatario del dominio su cui avevi messo gli occhi. Ecco qui di seguito alcuni suggerimenti e stratagemmi per assicurarti il dominio perfetto per te.

Perché è importante capire chi è l’intestatario di un dominio?

A volte diventa complicato scoprire a chi appartiene un dominio. Spesso, infatti, i domini non vengono acquistati per essere utilizzati subito. A volte capita che qualcuno registri un dominio con il progetto di avviare un’attività per poi ritrovarsi ad andare avanti con il lavoro senza utilizzare quel dominio. Poi ci sono persone che, invece, acquistano la proprietà di un dominio internet con la speranza che poi qualcun altro lo compri da loro.

Se il dominio che volevi è già registrato, copia l’indirizzo nel tuo browser e verifica che ci sia effettivamente un sito a quell’indirizzo. Se non c’è, allora ci sono buone possibilità che tu possa comprare dall’attuale intestatario il dominio. In ogni caso, anche se esiste un sito attivo a quell’indirizzo, chiedere è sempre lecito, giusto?

Quindi, come si fa a scoprire a chi appartiene un dominio?

Una ricerca nel database WHOIS di GoDaddy è un ottimo metodo per riuscire a sapere di chi è il dominio che ti interessa. Ma cos’è una ricerca WHOIS?

I risultati di WHOIS ti forniscono importanti dettagli di contatto del proprietario di un dominio e dei suoi gestori.

Questi dati ti forniscono anche il nome del registrar del dominio (come GoDaddy), lo status del dominio stesso e alcune importanti date, come ad esempio quella di registrazione del dominio e quella di scadenza.

Tutte queste informazioni sono molto utili se stai pensando di acquistare un dominio già registrato. Se la registrazione risulta essere recente, ad esempio, hai un maggior numero di possibilità di riuscire ad acquistare quel dominio dall’attuale proprietario. Allo stesso modo, i domini di vecchia data non sono impossibili da acquisire, ma anche in questo caso questi dati sono fattori fondamentali per riuscire ad arrivare al dominio desiderato.

A volte, però, le impostazioni per la privacy del dominio potrebbero bloccare l’accesso ad alcune informazioni di contatto quando si utilizza WHOIS per cercare di scoprire di chi è il dominio in questione.

Le impostazioni per la privacy di un dominio consentono all’intestatario del dominio stesso di nascondere i propri dati sensibili, come il nome, l’indirizzo, il numero di telefono, l’indirizzo email, ecc.

Tuttavia, in questi casi puoi comunque vedere dove è stato registrato il dominio e le date di registrazione e di scadenza, ma tutte le altre informazioni saranno nascoste. Ecco un esempio di come appare un dominio non protetto dalle impostazioni per la privacy:

 

Ricerca intestatario dominio su Whois

Nei risultati puoi vedere le informazioni di contatto per questo dominio, inclusi i numeri di telefono e l’indirizzo email che ti consentono di comunicare con i proprietari. Ma cosa è visibile, invece, in un dominio protetto dalle impostazioni per la privacy? Ecco un esempio dei risultati di una ricerca di questo tipo:

 

Ricerca proprietario dominio protetto da privacy

Domains by Proxy è il nome del provider per la privacy di cui si serve GoDaddy e in questo caso compare al posto dei dati sensibili. L’indirizzo e il numero di telefono che vedi qui elencati appartengono a Domains by Proxy e non a GoDaddy. Se nella verifica della proprietà di un dominio sei giunto a un dominio protetto, non preoccuparti. Esistono altri modi per scoprire a chi è intestato un dominio. Nella maggior parte dei casi (sia con il provider della privacy di GoDaddy sia con altri), l’indirizzo email nei risultati della ricerca con WHOIS è comunque in grado di recapitare i messaggi all’attuale intestatario del dominio.

Quindi cosa bisogna fare quando si scopre a chi appartiene un dominio?

Sei riuscito a effettuare la verifica della proprietà del dominio, ma qual è il passo successivo da fare? Ci sono diverse opzioni da prendere in considerazione giunti a questo punto. Se sei davvero deciso ad avere quel dominio ma non sei sicuro di riuscire a negoziare il prezzo di vendita con il proprietario, servizi come il Servizio acquisto domini di GoDaddy potrebbero rappresentare davvero un ottimo punto di partenza.

Con il Servizio acquisto domini potrai usufruire di un broker di domini, ossia un esperto che contatterà l’intestatario del dominio e cercherà di concordare un prezzo a tuo nome. Avere accanto un professionista del settore ti eviterà gran parte dello stress causato dalle trattative.

A volte ti potrebbe capitare di notare che un dominio sta per raggiungere la scadenza del suo periodo di registrazione. Servizi come il Backorder di domini possono monitorarlo per te e cercare di acquisirlo nel caso in cui il proprietario del dominio lo lasciasse arrivare alla scadenza.

Tuttavia, esiste una possibilità alla quale devi essere preparato, ossia che l’intestatario del dominio non abbia intenzione di venderlo. Potrebbe anche accadere che voglia più soldi di quanti tu avessi preventivato. In tutti questi casi, potresti essere costretto a dover fare delle piccole variazioni al dominio che volevi in origine. Ad esempio, potresti dare un’occhiata all’Asta di domini di GoDaddy per vedere se qualcuno ha messo in vendita un dominio che potrebbe fare al caso tuo.

Se invece non dovessi trovare nulla di tuo interesse, esistono anche centinaia di estensioni di dominio delle quali potresti non essere a conoscenza, al di là di quelle più diffuse, come .com, .org, o .net. Cerca di essere flessibile e creativo, potresti trovare persino qualcosa di meglio di ciò a cui avevi pensato all’inizio. Speriamo che questo articolo ti abbia aiutato a capire come effettuare la ricerca dell’intestatario di un dominio e che ti abbia fornito le istruzioni su cosa fare nel caso in cui quello da te desiderato risulti già registrato.