Social media advertising trends

Prodotti menzionati
Come sta evolvendo la pubblicità sui social

I social media rappresentano il principale punto di contatto tra brand, aziende e utenti. In base agli ultimi aggiornamenti del Global Report 2020 di Hootsuite, il numero di utenti sui social è di 3,96 miliardi con una crescita del 10.5% (376 milioni) rispetto al 2019 e uno studio di ODM Group rivela che i social media influenzano le decisioni del 74% degli utenti sull’acquisto di prodotti o servizi online. 

Essere notati sui social però, ed arrivare agli utenti giusti con i propri contenuti, non è affatto semplice. 

Viviamo un momento in cui i social media sono saturi di utenti, brand e aziende, e per questo motivo l’attività di social media advertising riveste un ruolo fondamentale per ogni business, per mostrare i propri contenuti e raggiungere il giusto target.

Siamo alle porte del Q4, l’ultimo quarto dell’anno, quello che viene definito il periodo di top competition, un trimestre importante per tutti i business, in cui la competizione sui social è spietata e la sfida per essere visti e arrivare agli utenti giusti è ancora più serrata.

Qui di seguito ho elencato alcuni trends da tener d’occhio per massimizzare l’impatto delle proprie strategie di social media advertising.

Social Media Video Ads

I social media si evolvono, cambiano e con essi cambiano anche il formato e la tipologia di contenuto che funziona meglio e in grado di generare risultati migliori: più interazioni, più click, più copertura, più conversioni. Ci si è spostati da contenuti prevalentemente basati su testo semplice, verso contenuti visual, immagini e video.

Gli utenti ‘consumano’ e interagiscono sempre di più con i contenuti video. A confermarlo è il Global Report 2020 di Hootsuite e We Are Social, secondo cui il 90% degli utenti di età compresa tra i 16 e i 64 anni utilizza Internet e i social media per guardare contenuti video.
Questa tipologia di contenuti è estremamente efficace per brand e aziende per diverse ragioni, come ad esempio il fatto che attraverso un video è possibile comunicare molte più informazioni rispetto ad un immagine, raccontare le proprie storie e quelle del proprio brand, e ancora, raccontare storie di clienti soddisfatti o creare campagne di retargeting verso gli utenti che hanno visualizzato i propri video.
Utilizzare contenuti video all’interno delle proprie strategie di Social Media Advertising è dunque molto importante.

Social Commerce 

Social media trends: il social commerceSecondo quanto riportato da Instagram, oltre il 60% dei suoi utenti utilizza il social per scoprire nuovi prodotti. I social sono diventati uno dei canali più utilizzati per trovare ispirazione per gli acquisti online. 

Inoltre, il numero di persone che acquistano direttamente dalle piattaforme social è in aumento, e con Instagram Checkout, Facebook Shop e le funzionalità di Commerce Manager, questo trend sarà sempre più forte e le persone acquisteranno sempre di più dalle piattaforme social senza dover passare necessariamente dai siti web. 

È possibile completare l’intero processo di ricerca e acquisto di prodotti e servizi sui social media e garantire così un’esperienza di acquisto fluida, rapida e veloce. In poco tempo il social commerce è diventato un fenomeno in crescita costante e uno dei trends più significativi da tenere d’occhio

Ciò rappresenta una grande opportunità per i business non solo di sponsorizzare i propri prodotti e servizi sui social, ma anche di vendere gli stessi in quello stesso luogo.  

Social Story Ads

Le stories, introdotte da Snapchat e poi importate su Instagram, Facebook, YouTube e in beta testing su Linkedin, hanno riscosso un enorme successo negli anni perché rappresentano un modo semplice e veloce per le aziende e i brand di comunicare con i propri utenti.  Attualmente sono più di 970 milioni gli account sui Social che pubblicano giornalmente storie su Instagram, Facebook e Snapchat e ciò rappresenta un incremento del 842% rispetto al 2016. 

Con il crescente interesse ed utilizzo delle stories da parte degli utenti dei Social media, le aziende e i brand hanno un’enorme opportunità di utilizzare le stories all’interno delle proprie strategie di Social Adv. Il contenuto effimero è infatti uno dei migliori metodi pubblicitari per generare la cosiddetta ‘Fear of Missing Out’ (FOMO), la paura di perdere quel contenuto che farà sì che gli utenti saranno più spinti e motivati a guardare quel contenuto. 

Live Stream Advertising

Nel 2020 stiamo assistendo ad un boom degli annunci in Live Streaming sulle piattaforme social come ad esempio YouTube o anche Twitch, la piattaforma di live streaming per gamers di proprietà di Amazon. 

Google, ad esempio, offre tre diversi tipi di inserzioni in live streaming su YouTube: 

  • pre-roll: annunci che vengono eseguiti prima di un live streaming;
  • mid-roll: annunci che vengono eseguiti durante il live streaming;
  • display e in overlay: annunci che vengono pubblicati accanto o sopra i contenuti che gli utenti visualizzano.

Il live streaming è un formato che aiuta brand e aziende a incrementare l’interazione e l’interesse degli utenti verso i propri contenuti, e inserire all’interno della propria strategia di social media adv inserzioni in live streaming è decisamente una scelta sensata. 

Chatbots e social adv

Social media trends: chatbotI chatbots sono un ottimo strumento di marketing automation per migliorare la UX (l’esperienza utente), l’interazione e la velocità di comunicazione all’interno delle proprie campagne di social media adv.

L’utilizzo di chatbots permette a brand e aziende di risparmiare tempo e denaro, interagendo in maniera rapida e personalizzata con gli utenti: i chatbots rispondono a domande, suggeriscono soluzioni, aiutano nella ricerca ecc.

Le crescenti capacità dell’AI (intelligenza artificiale) stanno contribuendo ad aumentare sempre di più le capacità dei chatbots, per cui essi diventeranno uno strumento sempre più utile per brand e aziende: le informazioni che forniranno saranno sempre più personalizzate ed accurate e la capacità di generare conversioni sarà sempre maggiore.
Utilizzare chatbots all’interno delle proprie strategie di adv può essere di grande aiuto. 

Algoritmi e AI 

L’AI (Artificial Intelligence) non è uno strumento o un metodo pubblicitario di per sé, ma ha un impatto enorme sul Social Media Advertising, in particolare influenza in maniera profonda il modo in cui gli algoritmi delle piattaforme social mostrano le inserzioni agli utenti. Il machine learning sta facendo passi da gigante, in particolare l’AI permette agli inserzionisti di mostrare annunci pertinenti agli utenti potenzialmente interessati.

Per quanto riguarda l’adv su Facebook, ad esempio, l’AI determina in che modo e a quali utenti gli annunci vengono mostrati in base alla frequenza, alla rilevanza e ai feedback degli utenti che li visualizzano.
Più l’AI sarà precisa e aiuterà gli algoritmi nella ad delivery optimization, più l’impatto sul ROAS (Return On Advertising Spend, letteralmente “calcolo del ritorno sulla spesa pubblicitaria”) sarà positivo. 

È interessante vedere quale sarà l’impatto dell’AI sul social media adv nel prossimo futuro.

Ad spend in aumento

Social media advertising trends: ad spending in aumentoI costi di advertising sono in aumento, e questa è una situazione oggettiva di cui non si può non tener conto quando si parla di trends e social media adv. 

Questo trend cresce di anno in anno ed è assolutamente normale che sia così, considerando il numero sempre maggiore di inserzionisti, brand e aziende che spendono budget in campagne adv sui social (pensate che su Facebook ormai siamo arrivati a 8M+ di inserzionisti).

La competizione è tanta e continua a crescere. Questo si riflette negativamente sui costi di adv: di anno in anno generare un click, un lead o una conversione costa di più. 

Per essere competitivi sul mercato dunque c’è una maggiore necessità di aumentare l’ad spend ovvero il budget dedicato all’advertising. 

Nuovi canali e nuovi formati

In questa lista di trends non potevo non menzionare TikTok e alcuni nuovi formati.
A settembre TikTok ha raggiunto il traguardo di 100 milioni di utenti al mese in Europa e ad agosto è stata in assoluto l’app più scaricata con più di 63.3 milioni di download. Insomma, TikTok è sicuramente una piattaforma da testare oggi per tutti – o quasi – i brand e le aziende presenti sui social

In un’ottica di diversificazione dei canali di social advertising, testare TikTok Ads è interessante soprattutto perché il numero di aziende che investono in adv su TikTok in Italia è molto limitato, la competition è inferiore rispetto ad altri canali, dunque potrebbe essere una buona scelta strategica.

In chiusura vanno menzionati i nuovi formati introdotti da pochissimo, Reels da Instagram e Shorts da YouTube. Attraverso queste nuove funzionalità le due piattaforme hanno essenzialmente importato il formato di TikTok. Sarà molto interessante vedere come in futuro potremmo utilizzare questi formati all’interno di strategie di social media advertising.

Francesco Colicci è un marketer e imprenditore con una solida esperienza nelle grandi aziende tech. Dopo aver lavorato per Facebook, oggi guida il Marketplace team di Hootsuite a livello globale, è docente Ninja Academy, docente e coordinatore della 24Ore Business School ed è mentor e co-founder di startups. Dedica il suo tempo libero allo sport e alla natura.