Cos’è TikTok e come può essere utile per il tuo business

Prodotti menzionati
Sii creativo!

A meno che tu non viva completamente isolato dal mondo e senza contatti con l’esterno (ma se stai leggendo questo articolo è improbabile), quasi sicuramente avrai sentito parlare di TikTok, la nuova piattaforma social che spopola soprattutto tra i giovani e giovanissimi. In questo articolo ti spiegheremo cos’è TikTok e ti mostreremo come e perché questa app può essere utile per far conoscere la tua azienda a nuovi clienti.

Guida rapida a TikTok per le aziende

Ecco di cosa parleremo nel dettaglio:

  1. Cos’è TikTok e come funziona
  2. In che modo TikTok può essere utile per le aziende
  3. Qual è il target di TikTok
  4. Consigli per avere successo
  5. Gli strumenti di TikTok per le aziende
  6. Influencer marketing su TikTok

Procediamo!

1. Cos’è TikTok e come funziona

TikTok è un’applicazione nata nel 2016 in Cina (dove è conosciuta con il nome di Douyin), ma divenuta disponibile a livello mondiale e in Italia solo nel 2018, dopo la fusione con la piattaforma musical.ly. Si tratta di un’applicazione che permette agli utenti di pubblicare brevi video “fatti in casa” da dispositivi mobili. Dai video comici, ai lip-sync su scene di film famosi, dai balletti sulle hit del momento fino ai video su fitness, bellezza, animali, vita quotidiana e quant’altro, su TikTok è possibile trovare una grandissima quantità e varietà di “video reali creati da persone reali” e capaci di catturare l’attenzione, divertire e coinvolgere.

L’intrattenimento, infatti, è il pilastro su cui si basa questa applicazione, come si può intuire dalla mission riportata sul sito dell’app:

“TikTok è la destinazione leader per i video brevi da dispositivi mobili. La nostra mission è ispirare la creatività e portare allegria.”

Per avere successo su TikTok e conquistare follower, quindi, bisogna essere in grado di realizzare contenuti capaci di divertire, di coinvolgere gli utenti e creare engagement.

In pochi anni di vita, TikTok è riuscita a conquistare tantissime persone in tutto il mondo, arrivando ad avere 800 milioni di utenti (in costante crescita) e ad essere scaricata 200 milioni di volte solamente nel primo trimestre del 2020.

Come funziona TikTok

Come funziona TikTok

Su TikTok i creator, cioè gli utenti che realizzano e pubblicano contenuti (potenzialmente tutti gli iscritti all’app) possono creare video che durano dai 15 ai 60 secondi. Si tratta quindi di video che rispecchiano un po’ le stories di Instagram, con la differenza che non scompaiono dopo 24 ore. Su questa piattaforma i creator possono aggiungere ai video suoni e musica di sottofondo scegliendola da un grande catalogo di brani, possono usare filtri, effetti speciali, sticker e molto altro.

Su TikTok è possibile seguire i creator, commentare, condividere, mettere “mi piace” e addirittura fare regali virtuali pagando in monete virtuali acquistabili (con denaro vero) sull’app.
Oltre a vedere i contenuti realizzati dalle persone seguite, nella pagina “Per te”, l’app propone agli utenti un feed di video proposti in base ai loro interessi e alle interazioni avute con altri contenuti.

Torna all’inizio

2. In che modo Tik Tok può essere utile per le aziende

Già da diverso tempo grandi marchi hanno capito il grande potenziale di TikTok per le aziende, cioè quello di creare brand awareness, raggiungere migliaia (se non milioni di persone) e di formare una community attorno al brand.

Un esempio è Guess, che nel 2018 è riuscita a raggiungere rapidamente un alto numero di follower lanciando una challenge sponsorizzata con l’hashtag #InMyDenim. Grazie alla collaborazione con alcuni influencer di TikTok che hanno creato video in cui si mostravano nella versione “prima” (vestiti in modo trasandato e sciatto) e “dopo” (vestiti nella versione glamour con i capi Guess), il brand è riuscito a stimolare la produzione di contenuti originali e spontanei con l’hashtag #InMyDenim da parte di altri utenti della piattaforma.

@ourfireDon’t you wish getting ready was this easy? 😂❤️🔥 ##inmydenim ##sponsored @guess

♬ #inmydenim I’m a Mess – Bebe Rexha

Un altro esempio è quello di Washington Post, giornale statunitense che è riuscito a farsi conoscere e apprezzare da un pubblico di giovani e giovanissimi pubblicando video divertenti con momenti di vita quotidiana all’interno della redazione.

Questi sono solo due esempi che mostrano il potenziale di TikTok per la creazione di brand awareness.

La cosa importante è ricordare è che per un’impresa è importante essere su TikTok se quello è il target di utenti che si vuole raggiungere.

 

Torna all’inizio

3. Qual è il target di Tik Tok

TikTok è diffusissimo soprattutto sui giovanissimi e i giovani adulti. Secondo alcuni dati riportati da Hootsuite, a marzo 2019 il 69% degli utenti di questa app di video sharing era costituito da utenti della fascia 13-24 anni.
Entrando nel dettaglio, ecco le tipologie di utenti presenti su TikTok suddivise per età:

  • 13-17 anni: 27%
  • 18-24 anni: 42%
  • 25-34 anni: 16%
  • 35-44 anni: 8%
  • 45-54 anni: 3%
  • 55+ anni: 4%

Non c’è dubbio, quindi, che TikTok sia un ottimo strumento per ottenere visibilità con un pubblico formato soprattutto dalla Generazione Z e dagli Young Millennials.

Torna all’inizio

4. Consigli per avere successo

Per avere successo su TikTok, un’azienda deve:

  • Creare contenuti di qualità e pertinenti con il proprio settore (fashion, food, sport ecc.), che siano in grado di intrattenere il pubblico di riferimento e coinvolgerlo. È importante, quindi, puntare sullo storytelling e sull’intrattenimento.
  • Usare sapientemente gli hashtag per rendere i propri contenuti visibili ad un maggior numero di utenti e posizionarsi tra i primi risultati quando gli utenti effettuano una ricerca sulla piattaforma.
  • Essere creativa, cercando di creare un trend senza allontanarsi mai dalla propria brand identity e dal proprio settore di riferimento, ad esempio cercando di cavalcare hashtag o challenge popolari ma che non si adattano al proprio business.
  • Postare contenuti regolarmente, interagendo con gli utenti.

Torna all’inizio

5. Gli strumenti di TikTok per le aziende

TikTok ha iniziato a strizzare l’occhio ai brand interessati ad usare questo social network per farsi conoscere creando TikTok for business, una piattaforma che ospita le soluzioni di marketing rivolte alle aziende. Vediamo i formati attualmente a disposizione:

  • Inserzioni In-Feed: si tratta di video full-screen della durata tra i 5 e i 60 secondi che vengono inseriti all’interno della sezione “Per te” e appaiono così nel feed di contenuti che gli utenti possono vedere in quella sezione. Possono essere targettizzati in base agli interessi, comportamenti in base all’evento, audience simili e personalizzate. Gli utenti possono mettere ‘Mi piace’, commentare, condividere, seguire e creare video con la stessa musica.
  • TopView: i video TopView possono durare fino a 60 secondi e appaiono agli utenti in modalità full-screen e riproduzione audio-video automatica appena aprono l’app. Secondo TikTok: “garantiscono milioni di visualizzazioni in 24 ore, generando brand awareness e risultati di engagement eccezionali.” Si tratta di un formato totalmente cliccabile che può linkare a landing page interne ed esterne e che promuove like, commenti, condivisioni e follower.
  • TopView Lite: come i video TopView, appaiono all’utente appena apre l’app. In questo caso, però, il video è sound-off e la durata è tra i 3 e 5 secondi.
  • Hashtag Challenge sponsorizzate: si tratta di contenuti che hanno l’obiettivo di diventare virali “sfidando” gli utenti a fare qualcosa e stimolandoli a creare spontaneamente contenuti brandizzati, a condividere, a mettere mi piace e a commentare. Queste sfide puntano sulla creatività degli utenti e si contraddistinguono per la presenza di un determinato hashtag di brand (vedi l’esempio di Guess con #InMyJeans). I contenuti pubblicati con quell’hashtag vengono raccolti nella pagina dell’hashtag challenge. TikTok permette di acquistare campagne di 3-6 giorni per un singolo mercato e multimarket.
  • Effetti sponsorizzati: è possibile creare filtri, effetti e sticker brandizzati che gli utenti possono utilizzare per creare il loro video. Come si legge sul sito di TikTok for business, i branded effects sono “un’esperienza visiva creativa e divertente che cattura l’attenzione della generazione camera-first.”

Torna all’inizio

5. Influencer marketing su TikTok

Come su altri social network come Instagram e Facebook, anche su TikTok alcuni utenti hanno raggiunto una grandissima popolarità, riuscendo ad influenzare le decisioni di acquisto di milioni di follower e diventando un ottimo canale per dare visibilità al brand grazie all’influencer marketing.

Le aziende possono sviluppare collaborazioni con i “tiktoker” più seguiti e inerenti al proprio settore e pubblico di riferimento, concordando la pubblicazione di contenuti legati al brand. Spesso le aziende si rivolgono agli influencer di TikTok per lanciare delle branded challenge e coinvolgere un gran numero di utenti.

Se si decide di collaborare con i tiktoker, però, è bene ricordare una cosa: non si può semplicemente inserire il proprio prodotto all’interno di un video perché il contenuto apparirebbe finto. Bisogna quindi lasciare una certa libertà creativa all’influencer, ovviamente stabilendo che il contenuto dovrà essere approvato dall’azienda prima della pubblicazione.

Per concludere

Abbiamo visto insieme cos’è TikTok e in che modo può essere utile per le aziende. Se anche tu sei interessato a far conoscere il tuo brand alla Generazione Z e ai Millennials, iscriviti subito alla piattaforma e inizia a pubblicare contenuti originali, di qualità, creativi e in grado di coinvolgere il tuo pubblico di riferimento.
Non dimenticare di essere fedele a te stesso e alla tua brand identity, di usare gli hashtag per dare più visibilità ai tuoi video e di puntare sulle branded challenge per diventare virale e coinvolgere attivamente gli utenti di questa piattaforma.