6 trend social che le PMI non possono ignorare nel 2022

Prodotti menzionati
Non farti cogliere impreparato

Tenersi sempre aggiornati, sapere in che direzione tira il “vento del cambiamento” e farsi trovare pronti a mutamenti e innovazioni è la chiave per il successo di qualsiasi azienda, dalla grande multinazionale fino alla microimpresa di quartiere. Da questo punto di vista, il 2022 promette di essere un anno molto dinamico a livello digital e social e, proprio per questo motivo, per chi fa business è importante sapere quali sono le dinamiche in atto e quali i potenziali sviluppi futuri.  

Trend social 2022 per PMIDall’addio ai cookies di terze parti nei browser web che consentono la raccolta di dati e la profilazione degli utenti online fino al social commerce, al cambiamento del mondo degli influencer, all’evoluzione dei podcast e alla prospettiva del metaverso, la “carne sul fuoco” è davvero tanta. E, come ormai sappiamo, stare al passo coi tempi e saper utilizzare il digitale in modo efficace è fondamentale per continuare a far crescere la propria attività. 

Simone Cosimi, giornalista specializzato nel campo dell’innovazione, della tecnologia e della cultura, ha raccolto per noi una lista di 6 trend social che ogni piccola impresa dovrebbe conoscere nel 2022 per affrontare il mutevole panorama a cui ci troviamo di fronte e adottare le misure più adatte per sfruttare al meglio le opportunità che questo presenta.  

Allora basta indugi! Se gestisci un piccolo business, leggi e scarica subito gratuitamente il White paper sui 6 trend social che le PMI non possono ignorare nel 2022 che trovi qui sotto: 

Simone Cosimi è giornalista professionista, collabora con numerose testate nazionali fra cui Italian Tech, La Repubblica, D, DLui, Wired, VanityFair.it, Esquire, StartupItalia, Centodieci e Radiotelevisione Svizzera. Segue diversi ambiti fra cui tecnologia, innovazione, cultura, politica, esteri e territori di confine, spingendo verso un approccio multidisciplinare. Già redattore del mensile culturale Inside Art, per cui ha curato cataloghi d’arte e pubblicazioni come il trimestrale Sofà, ha lavorato in passato, fra gli altri, per Rockstar, DNews, Excite, [http://]Style.it e molte altre testate. Speaker, moderatore e saggista, è autore con Alberto Rossetti di "Nasci, cresci e posta. I social network sono pieni di bambini: chi li protegge?" (Città Nuova 2017) e di “Cyberbullismo" (Città Nuova 2018). A gennaio 2020 è uscito il suo terzo libro, “Per un pugno di like-Perché ai social network non piace il dissenso” (Città Nuova).