Gestione account Aiuto

Bip bip... calcoli... calcoli... inizio sequenza 42...
Ci risiamo con quei pazzi robot! Hanno tradotto questa pagina nella tua lingua. I robot hanno le migliori intenzioni. Vogliono aiutarti. Premi i pulsanti al fondo della pagina per farci sapere che cosa pensi del risultato. Vai alla versione inglese

Domande frequenti sulla privacy

La privacy è una priorità per tutti noi. Anche se le leggi sulla privacy variano in tutto il mondo, dal GDPR in Europa, al CCPA in California e alle nuove leggi che stanno emergendo in paesi come l'India e il Brasile, il nostro obiettivo è fornire ai nostri clienti un'esperienza di privacy coerente e di livello mondiale, indipendentemente da dove si trovino. . A tal fine, i nostri strumenti principali per la privacy sono disponibili per tutti i nostri clienti e, come sempre, GoDaddy non vende le tue informazioni.

Che cos'è il CCPA, il GDPR, ecc.?

Il California Consumer Privacy Act (CCPA) è una legge californiana che crea nuovi diritti per i consumatori della California e stabilisce i requisiti relativi alle modalità di raccolta, utilizzo e condivisione delle informazioni personali dei cittadini californiani. La legge entrerà in vigore il 1 gennaio 2020.

Il Regolamento generale sulla protezione dei dati (GDPR) è una legge dell'Unione europea incentrata sulla protezione dei dati e sulla privacy per tutti i cittadini e residenti dell'UE. Il GDPR regola il modo in cui le aziende, inclusa GoDaddy, possono trattare i dati personali degli individui nell'UE. Il GDPR è entrato in vigore il 25 maggio 2018.

Per ulteriori dettagli, consulta Cosa sono le leggi sulla privacy?

Chi coinvolgerà?

Le leggi sulla privacy in tutto il mondo influiscono sul modo in cui GoDaddy gestisce i dati di tutti i nostri clienti. Nel caso in cui questi requisiti possano variare, GoDaddy cerca di fornire ai nostri clienti in tutto il mondo un'esperienza coerente in materia di privacy sia per quanto riguarda il modo in cui gestiamo e utilizziamo i tuoi dati, sia per quanto riguarda i diritti che ti offriamo per la gestione e l'aggiornamento di tali dati.

Cos’è WHOIS?

WHOIS è un servizio comandato da ICANN che fornisce informazioni di base su un dominio registrato, come le informazioni di contatto del proprietario del dominio, lo stato di disponibilità del dominio e l'azienda presso la quale il dominio è registrato.

Come si accede ai dati WHOIS?

I dati WHOIS vengono generalmente forniti agli utenti finali da portali web dedicati o tramite un meccanismo automatizzato denominato "accesso alla porta 43". Mentre i portali web come https://whois.godaddy.com , possono proteggere dalla raccolta dei dati mediante CAPTCHA e altri metodi di autenticazione basati sul web, la porta 43 Access non offre tali protezioni ed è suscettibile di raccolta in blocco automatizzata dei dati del dominio, con conseguenti problemi di SPAM e chiamate automatiche per i nostri clienti.

In che modo il GDPR, il CCPA e altre leggi sulla privacy applicabili influiscono sulla disponibilità e sull'accesso ai dati WHOIS?

Per assicurare il rispetto del GDPR e di altre leggi sulla privacy globalmente applicabili, GoDaddy è tenuta a limitare la pubblicazione dei dati WHOIS e l’accesso a essi.

Per i domini interessati dal GDPR, vengono restituite solo le informazioni tecniche del dominio e il Paese, lo stato/provincia e l'organizzazione del registrante (se forniti). Per visualizzare l'elenco dei paesi "Paesi soggetti al GDPR", visita l'Elenco dei paesi interessati dal GDPR .

Per il resto del mondo, GoDaddy continuerà a pubblicare dati WHOIS completi per i domini (a meno che non stiano utilizzando un proxy o un servizio di privacy per proteggere i propri dati personali) fino al 1 luglio 2020 , momento in cui restituiremo anche solo informazioni tecniche sul dominio e Paese, stato/provincia e organizzazione del registrante (se forniti) per tutti i domini del mondo.

Come posso contattare i registranti che non hanno fornito dati pubblici su WHOIS?

GoDaddy ha creato un modulo basato sul web come meccanismo per contattare il titolare del nome registrato di un dominio. Quando si effettua una ricerca WHOIS su https://whois.godaddy.com , è possibile contattare il registrante tramite il modulo basato sul web, che verrà inviato al registrante come email.

Come posso ottenere l’accesso ai dati WHOIS rispettando l’indagine sull’applicazione di una normativa?

Per i domini con WHOIS non interessato dal GDPR, i dati di contatto completi possono essere trovati accedendo a https://whois.godaddy.com (fino a luglio 1,2020) .Se i risultati WHOIS mostrano Domains By Proxy come registrante, consulta la Politica di comparazione dei domini per proxy su come per procedere. Per i domini con record WHOIS che non rientrano nelle regole del GDPR e per tutti i record WHOIS a partire dal 1 luglio 2020, contatta whoisrequests@GoDaddy.com . Le richieste devono includere il nome del singolo ricercatore e dell'Agenzia e il dominio che fa parte dell'indagine attiva. Per ulteriori informazioni, consulta Richiesta di divulgazione di informazioni sul registrante per le forze dell'ordine .

Come posso evitare le limitazioni WHOIS per il GDPR?

A causa della mancanza di protezioni di sicurezza adeguate e necessarie sulla porta 43, abbiamo deciso di non consentire ai clienti di aggirare le nostre protezioni attualmente in vigore. Per i clienti che vogliono opt-in per fornire loro informazioni di contatto tramite WHOIS web-based, si consiglia si mettono in contatto displaywhois@godaddy.com

Che cosa succede se ho dei domini Proxy/Registrazione privata attiva sui miei domini quando vengono apportate le modifiche a WHOIS?

I clienti interessati riceveranno comunicazioni da GoDaddy prima del 1 luglio 2020 che offrono un upgrade a Domini per proxy/Registrazioni private a un'offerta avanzata di protezione del dominio/privacy senza costi aggiuntivi, e anche istruzioni su come annullare se non desiderano ricevere l'aggiornamento.


Questo articolo è stato di aiuto?
Grazie per il tuo feedback. Per parlare con un addetto dell’assistenza clienti, usa il numero di telefono o l’opzione chat qui sopra.
Felici di esserti stati di aiuto! C'è altro che possiamo fare per te?
Ci dispiace. Dicci che cosa hai trovato di poco chiaro o perché la soluzione non ha risolto il problema.